Milano, maltempo: interventi per pulire sottopassaggi e strade

Pulizia straordinaria anche nei prossimi giorni. Tra ieri e oggi 130mila messaggi ai cittadini dal sistema di allerta del Comune.

Milano, 15 maggio 2020 – Con una concentrazione di pioggia tra i 100 e i 130 mm d’acqua, questa notte a Milano è caduto in poche ore un terzo della pioggia caduta dall’inizio dell’anno. Ciò ha determinato l’esondazione del fiume Seveso, iniziata alle 3 e rientrata alle 8 di questa mattina. Anche il Lambro è esondato e questo ha reso necessaria l’evacuazione delle comunità Exodus e Ceas dalle loro sedi nel Parco Lambro.

Sono state trenta le pattuglie della Polizia locale impegnate nell’emergenza questa notte insieme a dieci squadre della Protezione civile, che ne ha impiegate altre venti al mattino e venti al pomeriggio nella giornata di oggi.

Anche Amsa, dalla scorsa notte, è impegnata nelle operazioni di pulizia, rimozione del fango e disostruzione dei pozzetti stradali nelle aree di Milano interessate dall’esondazione del fiume Seveso. Nel corso della giornata l’azienda ha schierato – in aggiunta ai regolari servizi di pulizia e spazzamento previsti nell’area – 22 automezzi per turno di lavoro dedicati: idrovore, spurgo pozzetti e lavatrici.

Gli interventi di pulizia straordinaria e di disostruzione riguardano principalmente le vie e le piazze dei quartieri di Niguarda e Isola, fra cui piazza Istria, viale Ca’ Granda, viale Suzzani, via Fulvio Testi, viale Zara, via Veglia e via De Angelis. Sono stati programmati per i prossimi giorni nuovi interventi straordinari di pulizia e lavaggio meccanizzato delle vie interessate dall’esondazione del fiume per asportare definitivamente sabbia e limo depositati sulle strade.

In coordinamento con la Protezione Civile, sono già stati liberati dall’acqua i sottopassaggi di via Pompeo Leoni e via Arbe e le squadre Amsa stanno ultimando le operazioni presso i sottopassaggi di viale Rubicone, piazza Carbonari e via Negrotto.

Circa 130mila messaggi tra mail (circa 22.800), telefonate (oltre 58mila) e notifiche tramite l’app della Protezione civile (circa 47mila) tra le ore 16 di ieri, orario di emanazione dell’allerta meteo, e le ore 13 di oggi: sono questi i numeri del servizio di allerta gratuito della Protezione civile del Comune di Milano che questa notte ha anche avvisato in tempo reale sull’esondazione del Seveso.

Al sistema, attivato nell’ottobre 2019 per informare tempestivamente i cittadini sulle conseguenze del maltempo, è possibile iscriversi consultando la pagina dedicata del sito del Comune di Milano


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...