Milano, borseggiatrici all’opera in centro

Agivano nei negozi del centro con destrezza. Ma per fortuna non sono sfuggite alle telecamere e al lavoro degli agenti di Polizia. Così due cittadine bulgare pregiudicate, V. E. di 43 anni e S. V. di 38 anni, sono finite in manette per furto aggravato in concorso.Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Milano hanno individuato e seguito a distanza le due cittadine bulgare le quali, entrate in un negozio di calzature di via Dante, si sono avvicinate ad una studentessa, cittadina cipriota di 22 anni, che aveva appoggiato la sua borsa su un divanetto per misurare delle scarpe.I poliziotti hanno visto le due borseggiatrici scambiarsi prima qualche cenno, poi la più giovane si è posizionata tra la vittima, che nel frattempo si era alzata per provare le scarpe da comprare, e la complice, la quale, coprendosi il braccio con una sciarpa, si è seduta sul divanetto e, con destrezza e velocità, ha aperto la zip della borsa e si è impossessata del portafogli della studentessa.Gli agenti della Squadra Mobile hanno bloccato le due borseggiatrici, uscite velocemente dal negozio, e hanno recuperato il portafogli della vittima, messo all’interno di un sacchetto e fatto cadere a terra da una delle due. Si sono fatti consegnare i soldi asportati dalla complice, 45 euro, le hanno arrestate per furto aggravato in concorso e hanno restituito tutto alla studentessa cipriota.

www.poliziadistato.it/pressarea/Share/link/e0b3688a-1e6e-11ea-b6c0-736d736f6674


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...