Cagliari, ArteXarte in via Sulis fino al 4 settembre

Da giovedì 28 luglio tre eventi artistici serali

Cagliari, ArteXarte in via Sulis fino al 4 settembre.

La seconda edizione di arteXarte in via Sulis viene prorogata fino al 4 settembre: la mostra diffusa – ideata dall’Assessorato alla Cultura e allo spettacolo del Comune di Cagliari con la partecipazione dell’Assessorato alle Attività produttive e al turismo per promuovere gli artisti sardi noti ed emergenti grazie al coinvolgimento delle attività commerciali cittadine – inizialmente prevista fino al 13 agosto, rimarrà invece a Villanova per ulteriori due settimane. Inoltre, tre eventi artistici settimanali, a partire da giovedì 28 luglio, animeranno la rassegna grazie agli allievi della scuola Artemisia.

“Questo secondo appuntamento con arteXarte sta ottenendo grande interesse e apprezzamento da cittadini e turisti – dice l’assessora comunale della Cultura Maria Dolores Picciau -. In accordo con i commercianti coinvolti abbiamo così deciso di estendere il periodo dell’esposizione per farlo coincidere con quello di maggior afflusso turistico nel quartiere. Le otto opere, come già per la prima edizione, saranno spostate poi alla Mediateca del Mediterraneo ed esposte per un altro mese”.

“Via Sulis – spiega Picciau – diventerà anche un atelier artistico: dal 28 luglio, con la scuola Artemisia porteremo la pittura dal vivo perché, oltre a voler promuovere le opere degli artisti sardi fuori dai canonici spazi di esposizione, arteXarte ha l’obiettivo di coinvolgere le realtà cagliaritane attive nell’avvicinamento dei cittadini all’espressione artistica.”

Gli eventi di luglio e agosto

Dall’ultima Notte colorata del 28 luglio, dunque, per tre giovedì dalle ore 19 alle ore 21 si svolgeranno tre serate di attività artistica dal vivo: in ciascuna giornata sarà impegnato un gruppo di allievi-artisti della scuola d’arte Artemisia, ciascuno dei quali produrrà un lavoro formato 40 x 40 cm che costituirà il tassello dell’idea di insieme che occuperà uno spazio quadrato di 120 x 120 cm: un quadrato collettivo per ogni giornata.

I tre quadri collettivi indagheranno sul rapporto tra “paesaggio urbano e parola scritta come è nella tradizione dei graffitisti, ma secondo un progetto preciso ed un coordinamento collettivo e su tela”. Dal 1987, a Cagliari e Quartu la scuola Artemisia opera con importanti attività didattiche sul territorio.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...