Formazione e liquidità: 1 giovane su 4 chiede un prestito per lo studio

Formazione e liquidità: 1 giovane su 4 chiede un prestito per lo studio.

 

L’università è una tappa fondamentale per ogni giovane, in quanto fornisce tutte le competenze per poter poi approcciare con successo il mondo del lavoro. Naturalmente il percorso universitario rappresenta anche una spesa non di poco conto, e di conseguenza il giovane – se non può contare sul supporto economico della propria famiglia – deve trovare da sé delle soluzioni per pagare la retta. Ecco spiegato il recente aumento dei prestiti personali richiesti da parte degli under 35, con finanziamenti che vengono spesso utilizzati proprio per pagare le spese universitarie e la formazione in generale.

 

Aumento dei prestiti: le richieste dei giovani under 35

 

Se da un lato calano i numeri dei prestiti in generale, dall’altro lato aumenta l’impatto delle richieste dei giovani sul comparto. Oggi un numero sempre più elevato di under 35 approfitta di queste opportunità per ottenere la liquidità necessaria per pagarsi gli studi universitari. Oggi, poi, ottenere un finanziamento è molto più veloce rispetto al passato, per merito di alcune piattaforme specializzate. Non a caso, è possibile informarsi sui prestiti online grazie a Younited Credit, così da capire se si possiedono i requisiti necessari per avere maggiore liquidità.

 

Ritornando al focus del discorso, al momento una richiesta di prestito su 4 arriva proprio dagli studenti universitari, con un importo medio di circa 7 mila euro, se si parla delle richieste di finanziamento indirizzate al pagamento degli studi. In sintesi, si richiedono più prestiti rispetto al passato in questo settore, e aumentano anche le richieste relative ai tagli grandi, ovvero dai 10 mila euro a salire. Un particolare successo lo riscuotono le richieste intorno ai 3 mila euro, che vanno così a bilanciare i prestiti di entità maggiore, portando appunto la media a 7 mila euro circa.

 

Dove si richiedono più prestiti in Italia?

 

Se si traccia una classifica delle regioni, ci sono certe zone dello Stivale dove si richiede una maggiore quantità di prestiti, soprattutto per finanziare gli studi universitari. In cima alla classifica si trova Reggio Emilia, per quel che riguarda i prestiti personali, mentre il Trentino vince la classifica delle rate più elevate in assoluto. Altre regioni che hanno registrato ottimi numeri sono la Lombardia e il Lazio, con Milano e Roma come sempre grandi protagoniste.

 

Restando in tema di città, la classifica viene vinta da Piacenza, ma stavolta nel settore dei mutui, dove di fatto non ha rivali. Ritornando agli importi delle rate, anche Bologna fa segnare dei dati piuttosto elevati rispetto alla media nazionale. In conclusione, oggi i giovani italiani ricorrono spesso ai prestiti personali per finanziare il proprio percorso di studi universitario, ma in certe città questo avviene con maggior frequenza, soprattutto per via della differenza in termini di costi.

 

Formazione e liquidità: 1 giovane su 4 chiede un prestito per lo studio

Commenti
Loading...