Bologna, sistema scolastico tra ricerca e innovazione

Approvata una convenzione dalla Giunta e dal Dipartimento di Scienze dell’educazione dell’Università di Bologna per promuovere nuove forme di collaborazione nel campo dell’innovazione scolastica 

Bologna, sistema scolastico tra ricerca e innovazione

 

Il Comune di Bologna si è reso disponibile ad attività di studio e di ricerca, da parte di studiosi universitari, al fine di promuovere l’innovazione nel campo del sistema soci-educativo e scolastico (0-18 anni), progettare e realizzare nuove iniziative di formazione degli operatori ed infine mettere in atto un sistema di valutazione della qualità dei servizi scolastici ed extra-scolastici.

Verranno realizzate attività di ricerca e innovazione; più nello specifico verranno sostenuti progetti di ricerca particolarmente importanti per il sistema di educazione, istruzione e formazione del territorio, verranno persino sviluppate conoscenze nel campo dell’outdoor education e si vedrà il finanziamento di borse di dottorato, assegni di ricerca o contratti di ricercatore a temp. Si avrà inoltre la possibilità di realizzare gruppi di lavoro eterogenei, coinvolgendo anche soggetti del terzo settore.

Per quanto riguarda la qualificazione, la divulgazione e la promozione culturale, svariate sono le iniziative presentate; tra queste ricordiamo l’attento studio sullo sviluppo della cultura dell’infanzia e dell’adolescenza, le numerose azioni volte a migliorare i livelli di benessere scolastico (integrazione e inclusione multiculturale e interculturale, nonché in casi di disabilità), le sperimentazioni nell’ambito del sistema educativo; i momenti formativi per operatori e le svariate iniziative di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza.

“Un accordo importante che rilancia una collaborazione preziosa in città, verso una vera comunità educante – è questo il commento dell’assessore alla Scuola Daniele Ara.

Bologna, sistema scolastico tra ricerca e innovazione

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...