Mantova, tre giorni per gustare la Sbrisolona

Dal 14 al 16 ottobre

Mantova, tre giorni per gustare la Sbrisolona.

A Mantova, dal 14 al 16 ottobre 2022, debutta la prima edizione del Festival della Sbrisolona e dei dolci italiani.  Tre giorni gustosi che invaderanno il centro storico della città in nome della regina della pasticceria mantovana: la “Sbrisolona”, torta fatta di “briciole” che trova la sua origine prima del ‘600 quando arrivò anche alla corte dei Gonzaga. Accanto alla Sbrisolona ci saranno le eccellenze gastronomiche dolciarie lombarde e di tutta Italia, con una speciale sezione dedicata al comparto cioccolateria artigianale.

Nel cuore di East Lombardy, dove la Regione Gastronomica della Lombardia Orientale, che comprende le quattro province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova, ha l’obiettivo di promuovere l’enogastronomia del territorio, supportando la notorietà delle eccellenze dei suoi produttori e ristoratori a livello nazionale e internazionale. In particolare in piazza Leon Battista Alberti, nel centro storico di Mantova, una spettacolare tensostruttura di circa duecento metri denominata PalaVirgilio, sarà allestita per ospitare il ricco palinsesto.

 

Spettacoli e intrattenimenti, mostre, itinerari turistici, tavole rotonde, convegni, arricchiranno gli angoli più suggestivi del centro cittadino per una tre giorni ricca di iniziative, primi fra tutti showcooking dove la sbrisolona e più in generale la pasticcieria italiana saranno protagonisti. Faranno da cornice le premiazioni e le interviste condotte da ospiti illustri, durante le quali il pubblico potrà incontrare e ascoltare grandi nomi dal panorama culinario e della pasticceria, ma anche personalità dello spettacolo, dello sport e del giornalismo.Da segnalare due premiazioni che avverranno durante Sbrisolona&Co.: il conferimento del premio “La Gemma dei Gonzaga” – venerdì 14 ottobre ore 17.00, Pala Virgilio – a una personalità di spicco che abbia contribuito alla valorizzazione di Mantova e del suo territorio a livello nazionale o internazionale; e il riconoscimento alle pasticcerie storiche mantovane Nozze d’Argento e di Dolcezza” con cui si intende dedicare un momento speciale a quei forni e a quelle pasticcerie che da almeno 25 anni hanno “sposato” la città dei Gonzaga, regalando generazioni di dolcezza e di bontà, previsto per sabato 15 ottobre ore 18.00 sempre al PalaVirgilio.

 

Il Festival sarà un viaggio gastronomico condotto dai grandi nomi della cucina nazionale.

Da Edoardo Raspelli il critico gastronomico, scrittore e volto televisivo che presso il PalaVirgilio presenterà “i Ristoranti di Raspelli”: in quest’occasione tre ristoranti tipici mantovani racconteranno la loro storia e il loro legame con il territorio mantovano, per presentare, naturalmente, il dolce più rappresentativo del loro menu. Sempre Raspelli sarà protagonista dell’evento “le Sbrisolone di Raspelli”, in cui saranno presentate varie versioni di sbrisolona tutte da gustare, da quella cremonese a quella trentina e ovviamente l’immancabile mantovana. Le tre tipologie verranno illustrate dal critico gastronomico in un appuntamento che accompagnerà il pubblico alla scoperta delle varie interpretazioni e evoluzioni della ricetta classica.

Al Maestro Gino Fabbri, vincitore della Coppa del Mondo della Pasticceria nel 2015 e vera istituzione nel panorama dolciario nazionale e internazionale a presentare la sua interpretazione della sbrisolona per una versione stellata della regina dei dolci mantovani. Gino Fabbri è considerato uno dei padri della pasticceria italiana, vero mostro sacro del settore, eletto Pasticcere dell’Anno nel 2009 e vincitore del concorso per la Torta del Giubileo nel 2000, dopo esser stato eletto Presidente dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani nel 1996.

Ci sarà poi il Maestro Pasticcere Marco Antoniazzi dell’omonima celeberrima pasticceria di Bagnolo San Vito (MN) che riceverà il premio Virgilio di Zucchero 2022: il prestigioso riconoscimento ogni anno andrà a premiare un pasticcere che si sia particolarmente distinto con il suo lavoro e la sua esperienza, portando lustro e promozione al mondo del dolce e della pasticceria mantovana.

E ancora un dolcissimo appuntamento con il maestro pasticcere Claudio Gatti, Presidente dell’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e Panettone Italiano, che attraverso il suo racconto accompagnerà il pubblico alla scoperta della sua linea di dolci dedicato ad uno dei percorsi più famosi e introspettivi di Italia: la Via Francigena. Il connubio tra la sua passione per i cammini e la professione di pasticciere hanno portato il maestro Gatti a lavorare su antichi ricettari, studiando le abitudini dei pellegrini e i cibi che trovavano lungo il percorso.  Dalla combinazione equilibrata di antichi ingredienti, leggeri e nutritivi, che danno il giusto apporto di energia al viandante, sono nati i Dolci della Via Francigena, da gustare lungo il cammino.

Nell’ambito del Festival, si svolgerà la rassegna dedicata a East Lombardy. Presso la Loggia del Grano protagonisti assoluti saranno i dolci e le pasticcerie del territorio, che con showcooking, degustazioni guidate e storytelling racconteranno e faranno degustare le loro eccellenze. Nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 le quattro province si alterneranno in questo prestigioso palcoscenico per presentare e raccontare il meglio della loro produzione.

L’evento è promosso da Confcommercio Mantova con il patrocinio e il contributo del Comune di Mantova e della Camera di Commercio di Mantova, organizzato da SGP Grandi Eventi, con il contributo di Regione Lombardia.

 

Mantova, tre giorni per gustare la Sbrisolona

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...