Taranto, a spasso armato di pistola: la Polizia di Stato arresta pregiudicato del posto

Taranto, nei continui servizi di controllo del territorio, i Falchi della Squadra Mobile, a bordo dell’auto di servizio, nel Quartiere Salinella, hanno notato tre giovani, riconoscendo uno di loro in un noto pregiudicato tarantino di 24 anni abitualmente dedito nella sua zona allo spaccio di droga. I tre ragazzi, accortisi della presenza dei poliziotti, hanno invertito il loro senso di marcia, dando la netta sensazione di non voler incrociare i poliziotti ed essere sottoposti ad un eventuale controllo. Queste particolari circostanze ed i precedenti penali del giovane pregiudicato, hanno fatto sorgere sospetti negli agenti che si sono avvicinati a loro per un controllo.

Affiancato dall’auto della polizia, il 24enne pregiudicato ha tentato di scappare ma dopo circa 150 metri è stato bloccato da un componente della Squadra Falchi che si era messo al suo inseguimento. Durante la breve fuga i poliziotti hanno sentito nitidamente il rumore di un oggetto ferroso cadere sull’asfalto e così dopo aver bloccato il fuggitivo sono ritornati sui loro passi, riuscendo a recuperare sotto un’auto in sosta una pistola marca “Tanfoglio”, modello GT-22, calibro 22 con matricola abrasa, completa di 10 cartucce ad espansione dello stesso calibro il cui uso è vietato perché munizionamento da guerra.

Il 24enne e uno dei suoi amici che nel frangente aveva tentato di impedire ai poliziotti di inseguire il fuggitivo, sono stati accompagnati negli uffici della Questura. Al termine degli accertamenti del caso, dopo aver trasmesso gli atti all’Autorità Giudiziaria competente per la convalida, il pregiudicato 24enne è stato tratto in arresto per porto di arma clandestina, possesso di munizioni di uso vietato e ricettazione. Il suo amico che aveva cercato di impedire l’inseguimento trattenendo uno dei poliziotti è stato denunciato in stato di libertà per violenza a P.U.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...