Teatro Delfino. La stagione 2016/2017 da Enzo Iacchetti ad Anna Mazzamauro, da Barbara De Rossi a Marco Berry.

Da Enzo Iacchetti ad Anna Mazzamauro, da Barbara De Rossi a Marco Berry. Tra risate e commozione, prosa, eventi e spettacoli per bambini. Il programma

E’ dal 2012 che il Teatro Delfino sgomita nella scena teatrale milanese per ritagliarsi uno spazio. La periferia in cui sorge potrebbe sembrare un ostacolo nonostante le dimensioni, gli spazi confortevoli e un impianto audio di altissima fedeltà.

Eppure Il Delfino, sotto la guida paterna di Federico Zanandrea, direttore artistico tenace e appassionato, ma anche attore, doppiatore e regista, ce la sta facendo eccome, rivelando una realtà metropolitana su cui non solo il pubblico milanese ha puntato l’attenzione riconoscendogli l’alta qualità nelle proposte, ma gli stessi attori hanno investito la propria arte ed il proprio entusiasmo in questo teatro alle porte di Milano. “E’ un gesto d’amore quello che ogni giorno dedichiamo a questo teatro – dice Zanandrea – ma grazie al pubblico, alla critica e ai tanti artisti che credono in noi, non ci sentiamo soli”.
Il cartellone 2016/2017 propone 13 titoli più 5 spettacoli per ragazzi a partire dal 29 ottobre fino alla fine di maggio, un programma variegato per andare incontro alle diverse esigenze del pubblico. Ci sono gli appuntamenti con i grandi ospiti ed allora ecco che apre il calendario -il 29 e 30 ottobre- Enzo Iacchetti “amico” del Delfino e presente in conferenza stampa con tutta la sua simpatia ed ironia.

“Il mio spettacolo LA STORIA DI UN RAGAZZO CHE VOLEVA VOLARE IN ALTO MA SOFFRIVA DI VERTIGINI prevede la partecipazione di Giorgio Centamore”, spiega l’attore, “ed è una sorta di intervista confidenziale in cui, tra aneddoti e interventi del pubblico, ripercorro la mia carriera artistica”.

Tra i grandi ospiti troviamo dall’1 al 4 dicembre NUDA E CRUDA con l’irresistibile verve di Anna Mazzamauro e per musiche del maestro Amedeo Minghi. A gennaio Marina Thovez e Mario Zucca rimettono in scena la fortuna commedia MORTIMER & WANDA.

Nel mese di febbraio potremo vedere l’affascinante Barbara De Rossi con Francesco Brachetti in uno spettacolo di drammaturgia contemporanea, IL BACIO, un testo profondo e coinvolgente di una donna che deve fare i conti con il proprio passato.

A marzo un altro ospite di grande intensità espressiva, Marco Berry, nel suo spettacolo MINDSHOCK, una serata evento con interazione del pubblico, in cui l’attore dimostra con giochi ed esperimenti come mente e tecniche di comunicazione siano in connessione.

Ci saranno anche due produzioni del Teatro Delfino: ALVEARE DI SPECCHI, che è una carrellata sul teatro partendo dalla tragedia greca fino al teatro dell’assurdo, e AGONY, spettacolo interattivo dove il pubblico viene coinvolto. Entrambi sono testi originali diretti da Federico Zanandrea. Altri spettacoli ancora appassioneranno lo spettatore tra tematiche più serie come ne IL RE MUORE-LE SEDIE, in cui si affronta la tematica dell’assurdità della morte e l’amore per la vita e tematiche più comiche come DIARIO DI UNA DONNA DIVERSAMENE ETERO.
Non manca l’attenzione al pubblico dei ragazzi con cinque spettacoli pensati per loro, le famiglie, le scuole: a novembre L’investigatopo –il ratto di Madamoiselle Camembert, a dicembre Canto di Natale? No grazie, a gennaio l’intramontabile amico di tutti coloro che sono e sono stati bambini, Il Piccolo Principe e a seguire ancora L’investigatopo-Ladro di Croste e Un cuore a Colori.
Il Cartellone completo è disponibile qui http://www.teatrodelfino.it/categories/in-scena/
Biglietti 15 euro, ridotto 12 euro. Il prezzo per gli spettacoli Grandi Ospiti è di 20 euro, ridotto 15 euro (Storia di un ragazzo che voleva volare in alto ma soffriva di vertigini, Nuda e cruda, Mortimer e Wanda, Il Bacio, Mindshock).
Gli spettacoli vanno in scena alle ore 21.00, tranne la domenica quando iniziano alle ore 16.00
http://www.teatrodelfino.it/
Piazza Piero Carnelli, 20138 Milano
Per informazioni e prenotazioni: [email protected] | 333 5730340

BIGLIETTERIA

La biglietteria apre solo nei giorni di spettacolo: dalle ore 18.00 dal giovedì al sabato e dalle ore 14.00 la domenica. È possibile prenotare gratuitamente sia tramite mail che telefonicamente (mar – ven 14.00/19.00). I biglietti prenotati vanno ritirati entro mezzora dall’inizio dello spettacolo.

Articolo di Monica Landro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...