Pordenone, in autostrada con le merci ma senza autorizzazioni: multa salata per un autoarticolato

Pordenone, in autostrada con le merci ma senza autorizzazioni: multa salata per un autoarticolato.

La Polizia di Stato di Pordenone sta intensificando i controlli inerenti il trasporto delle merci su strada. Questa attività rappresenta un’area operativa strategica per la Polizia Stradale in quanto, eseguire efficaci controlli, comporta la possibilità di regolarizzare la concorrenza nel delicato mercato internazionale dell’autotrasporto.

Nei giorni scorsi, lungo l’autostrada A/28, all’altezza di Fiume Veneto (PN), gli agenti fermavano un autoarticolato di una azienda italiana che effettuava un trasporto di merci per conto di una importante società multinazionale.

L’autista, di nazionalità straniera, non era in grado di fornire i documenti autorizzativi del trasporto internazionale.

Questa condizione di irregolarità spingeva i poliziotti ad approfondire il controllo ed in particolare ad analizzare con attenzione la proprietà del veicolo. Emergeva, così anche la mancanza del documento di circolazione e, conseguentemente, l’autorizzazione all’utilizzo del mezzo per la ditta di autotrasporto.

La sanzione pecuniaria comminata è molto salata, 4.130 euro, mentre il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo per la durata di tre mesi.

Come se non bastasse è emerso poi che il veicolo non era stato sottoposto alla prescritta revisione periodica e gli pneumatici risultavano fortemente usurati, motivo per cui è stato sanzionato anche per tali violazioni.

Vicende come questa dimostrano che questi controlli perseguono più obbiettivi di sicurezza: quella dei lavoratori mobili, la sicurezza della circolazione stradale che passa dall’efficienza del veicolo e, soprattutto, sono garanzia della regolarità della concorrenza nel mercato dell’autotrasporto.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...