Vicenza, Pm10: confermato il blocco dei mezzi più inquinanti fino al 30 aprile

I veicoli euro 4 per ora possono circolare

Vicenza, “Il blocco dei mezzi più inquinanti sarà prorogato fino al 30 aprile con le stesse modalità e deroghe con cui è attualmente in vigore, sia in quanto a tipologia di mezzi, sia rispetto alle aree interessate”.

L’annuncio è dell’assessore Simona Siotto che questa mattina, insieme ai tecnici dei servizio ambiente, ha cominciato a impostare l’ordinanza con la quale il Comune di Vicenza recepisce la stretta sulle misure contro lo smog imposta dalla Regione del Veneto e discussa, ieri, al tavolo tecnico zonale.

“Solo se dovesse scattare la fascia arancione – prosegue l’assessore – dovremo bloccare anche gli euro 4 e gli euro 5 privati. Se poi si passasse in zona rossa, il divieto di circolazione interesserebbe anche gli euro 5 commerciali. La stagione primaverile dovrebbe scongiurare questa eventualità, ma è chiaro che per il prossimo autunno sarà necessario mettersi nell’ordine di idee che anche questi veicoli sono a rischio stop e che il blocco, secondo l’ordine che la Regione ci ha dato, dovrà riguardare tutto il territorio comunale. Mi auguro che insieme ai divieti arrivino per tempo adeguati incentivi alla loro sostituzione e a interventi di tipo strutturale”.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Nell’ordinanza che il Comune si appresta a predisporre per la proroga del blocco invernale fino al 30 aprile, saranno contenuti anche la proroga del divieto di bruciare ramaglie e l’obbligo di non superare negli edifici pubblici i 19 gradi di temperatura in fascia arancione e i 18 gradi in fascia rossa.

Nel frattempo, recepita l’indicazione regionale di organizzare una domenica ecologica al mese, l’assessorato all’ambiente ne sta ipotizzando una per fine maggio, oltre a quella già prevista a fine giugno. Inoltre, in accordo con gli assessorati alla mobilita’ e alle infrastrutture, studierà dei servizi che aiutino i cittadini a muoversi nel rispetto di queste nuove regole”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...