Vicenza, aggiornata la guida informativa a supporto del mondo femminile “Vicenza per le donne”

A cura della Consulta per le politiche di genere e dell'ufficio Pari opportunità del Comune in collaborazione con l'assessorato alle politiche sociali e molte associazioni femminili del territorio

Vicenza, è stata ristampata la guida informativa a supporto del mondo femminile “Vicenza per le donne” ideata nel 2016 e aggiornata a marzo 2021 dalle componenti della Consulta comunale per le politiche di genere e dall’ufficio Pari opportunità del Comune in collaborazione con l’assessorato alle politiche sociali e molte associazioni femminili del territorio.

 

“Abbiamo deciso di aggiornare i contenuti di questa guida pratica per le donne in quanto in poco più di 60 pagine tratta argomenti di interesse quotidiano come salute e maternità, violenza di genere e tutela legale, lavoro ed emergenza economica, servizi per gli anziani – spiega l’assessore con delega alle pari opportunità Valeria Porelli –. Ringrazio le associazioni della Consulta che hanno collaborato alla ri-edizione della pubblicazione in sinergia con le componenti della Consulta, l’ufficio Pari opportunità e l’assessorato alle politiche sociali. Un grazie particolare va a Coldiretti Vicenza per il sostegno nella pubblicazione. La guida sarà distribuita dalle associazioni del territorio e disponibile online, sul sito del Comune, già da oggi, oltre che nelle sedi comunali, compresi gli uffici decentrati”.

 

La guida intende porsi come supporto ai bisogni di conoscenza e di informazione delle donne su servizi e risposte che la città di Vicenza può dare rispetto a molti ambiti della loro vita.

 

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Sono 8 i capitoli in cui è divisa la guida.

 

Il primo, “Salute donna”, spiega quali sono e dove si trovano i punti di assistenza sanitaria e i servizi di emergenza sul territorio, illustra il “codice rosa”, percorso di accesso al pronto soccorso riservato a tutte le vittime di violenza, e approfondisce i temi della dipendenza (da alcol, gioco d’azzardo o scommesse) e della disabilità.

 

Nel secondo capitolo, intitolato “Maternità consapevole”, vengono illustrati alcuni argomenti legati alla maternità, quali contraccezione, gravidanza, allattamento. Vengono, poi, approfonditi gli strumenti a disposizione per la tutela della maternità e genitorialità nel mondo del lavoro e alcuni servizi erogati dal Comune per i minori.

 

Il terzo capitolo approfondisce il tema della “Violenza di genere” (violenza fisica, sessuale, psicologica, economica, stalking) indicando gli strumenti a disposizione per far valere i propri diritti. Viene, poi, brevemente illustrato come si configura un reato di violenza (fisica e psichica). Infine, vengono spiegati quali sono i diritti della vittima e l’istituto del patrocinio legale a spese dello Stato.

 

Nel quarto capitolo, “Tutela legale della donna e della famiglia”, sono presentati i rimedi a disposizione in sede civile in caso di maltrattamento (come, ad esempio, l’allontanamento del partner violento) e l’istituto dell’amministrazione di sostegno a tutela delle persone che, a causa di un’infermità o menomazione (fisica o psichica), si trovino nell’impossibilità, anche parziale o temporanea, di occuparsi dei propri interessi. Un breve paragrafo è dedicato agli strumenti a cui ricorrere in caso di crisi familiare (separazione, divorzio, regolamentazione dei rapporti con i figli; cosa fare per raggiungere e formalizzare un accordo; la pratica collaborativa; stranieri residenti in Italia). Vengono, quindi, illustrati diritti, doveri e responsabilità di genitori e figli e la tutela nel matrimonio e nella convivenza.

 

Il quinto capitolo, intitolato “Lavoro”, approfondisce il tema della disoccupazione con la conseguente possibilità di ricorrere ad alcuni strumenti di sostegno al reddito. Segue la presentazione di alcuni modi per una ricerca attiva di lavoro con un breve approfondimento sull’imprenditoria femminile e l’indicazione dei movimenti e comitati che promuovono l’immagine e il ruolo della donna nell’ambito economico e produttivo. Vengono, quindi, illustrati lo sportello per il cittadino e il fenomeno del mobbing. L’ultimo paragrafo è destinato alle malattie professionali.

 

Il sesto capitolo, “Emergenza economica e abitativa”, illustra i contributi e i servizi erogati dal Comune per far fronte ai casi di disagio e marginalità sociale e quelli specificatamente dedicati a risolvere l’emergenza abitativa. A questi si affiancano i servizi offerti dalla Caritas Diocesana Vicentina.

 

Il settimo capitolo, intitolato “Diritti legali LGBTQI”, presenta brevemente il contenuto delle “leggi antidiscriminatorie”, la regolamentazione delle unioni civili, il concetto di famiglia anagrafica, il servizio dello sportello di ascolto Lgbt Vicenza.

 

L’ottavo e ultimo capitolo è dedicato ai “Servizi per gli anziani” con la presentazione di interventi e servizi messi a disposizione dalle istituzioni per gli anziani, attività di intrattenimento, formazione e svago a loro destinati, sostegni economici.

 

Nella parte conclusiva dell’opuscolo sono riportati i riferimenti di alcuni organismi e associazioni attivi nell’ambito delle politiche di genere, insieme a un elenco di siti internet e numeri utili sul tema.

 

È possibile scaricare l’opuscolo “Vicenza per le donne” sul sito del Comune a questo link.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...