fbpx
CAMBIA LINGUA

Venezia, il presidente Luca Zaia esprime il suo apprezzamento per l’opera di Soccorso alpino che ha salvato la vita a 5 turisti sulle Alpi bellunesi

"Grazie all'intervento del personale del Soccorso Alpino e dell'Elisoccorso dell'Ulss Dolomitica, cinque turisti sono usciti indenni dalla valanga che si è verificata oggi nella zona del lago di Misurina" le parole del presidente

Venezia, il presidente Luca Zaia esprime il suo apprezzamento per l’opera di Soccorso alpino che ha salvato la vita a 5 turisti sulle Alpi bellunesi.

Grazie all’intervento del personale del Soccorso Alpino e dell’Elisoccorso dell’Ulss Dolomitica, cinque turisti sono usciti indenni dalla valanga che si è verificata oggi nella zona del lago di Misurina e uno, ferito, ha avuto subito le cure necessarie raggiungendo rapidamente l’ospedale di Belluno. Non si puo’ non esprimere gratitudine a tutti i soccorritori che quotidianamente, rischiando in prima persona, sono pronti a intervenire per rendere più sicure le nostre montagne“.

Così il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, assicura il suo apprezzamento per l’opera di Soccorso Alpino e Suem 118 che ieri sono riusciti a intervenire con efficacia dopo lo smottamento a Forcella della Neve sulle Alpi bellunesi.

Il bollettino della neve, emesso Domenica dall’Arpav, prevedeva, per tutta la giornata di ieri, un pericolo valanghe ancora “forte” sulle Dolomiti e “marcato” sulle Prealpi. Ciò significa che sono possibili ancora valanghe spontanee di neve bagnata e umida di fondo, anche molto grandi, lungo tutti i pendii ripidi in tutte le esposizioni. Le valanghe provocate potranno subire facili inneschi anche con debole sovraccarico in quota.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

In questa coda di stagione invernale sulle nostre montagne – conclude il Governatore – è bene essere responsabilmente informati sul meteo e sulla situazione nei luoghi che si frequentano. Soprattutto, in questi giorni, non è mai fuori luogo l’invito alla prudenza, all’accortezza e a rispettare quelle che sono le regole fondamentali, di buon senso prima di tutto, per la sicurezza di tutti: degli sportivi, delle altre persone e dei soccorritori, chiamati rimediare alla spregiudicatezza o l’impreparazione altrui nei pericoli“.

Soccorso Alpino e dell'Elisoccorso dell'Ulss Dolomitica

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×