fbpx
CAMBIA LINGUA

Ursula von der Leyen annuncia la sua ricandidatura alla Commissione europea

«L’ultradestra distrugge l’Ue»

Ursula von der Leyen annuncia la sua ricandidatura alla Commissione europea.

Ursula von der Leyen sarà la candidata dei Popolari per la presidenza della Commissione Ue. A poche ore dalla scadenza dei termini previsti dal Ppe, la numero uno dell’esecutivo europeo ha comunicato la volontà di correre per il bis al suo partito nazionale, la Cdu. E da Berlino ha inaugurato la sua campagna elettorale.

Meno Green Deal, più attenzione alla competitività e una convinzione: «L’ultradestra vuole distruggere l’Europa». In realtà, quella di von der Leyen non è una vera e propria ricandidatura.

Nel 2019 lo Spitzenkandidaten del Ppe era l’attuale presidente e capogruppo dei Popolari, Manfred Weber. Il nome della von der Leyen era emerso solo al Consiglio europeo successivo al voto ed era stato un jolly proposto da Angela Merkel ed Emmanuel Macron.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Molto dipenderà dai risultati del voto del 6-9 giugno ma, al momento, von der Leyen non sembra avere avversari: l’unico altro Spitzenkandidaten annunciato è quello dei socialisti e risponde al nome del lussemburghese Nicolas Schmit, attuale commissario al Lavoro. La battaglia politica non sarà tanto tra Ppe e socialisti, ma in primo luogo quella tra europeisti e partiti anti-Ue.

Ursula von der Leyen annuncia la sua ricandidatura alla Commissione europea

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×