Udine, il 29 e 30 maggio la città festeggia la Giornata Mondiale del Gioco con una caccia al tesoro

Nelle giornate di sabato 29 e domenica 30 maggio il Comune di Udine organizza una caccia al tesoro che, sfruttando un sito dedicato e i sistemi di geolocalizzazione dei dispositivi mobili, permetterà di immergersi in una dimensione di gioco muovendosi tra i palazzi del centro storico risolvendo enigmi e scoprendo di volta in volta dove andare

Udine, l’Amministrazione Comunale di Udine intende celebrare la Giornata Mondiale del Gioco, evento promosso a livello internazionale dall’International Toy Library Association (ITLA), con l’adesione in Italia dell’Associazione Italiana dei Ludobus e delle Ludoteche (ALI per Giocare). Anche la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia riconosce e celebra la Giornata Mondiale del Gioco con la legge regionale n. 33 del 2017.

 

Nelle giornate di sabato 29 e domenica 30 maggio il Comune di Udine organizza una caccia al tesoro che, sfruttando un sito dedicato e i sistemi di geolocalizzazione dei dispositivi mobili, permetterà di immergersi in una dimensione di gioco muovendosi tra i palazzi del centro storico risolvendo enigmi e scoprendo di volta in volta dove andare.

 

L’evento organizzato nell’ambito del progetto europeo Playful Paradigm di cui è capofila in un network di 8 città europee, attraverso l’Assessorato alla Pianificazione Territoriale Progetti Europei dell’assessore Giulia Manzan coadiuvata da Bruno Grizzaffi e Giampaolo Tarpignati.

 

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

La realizzazione dell’attività è stata coordinata da Massimo Salvador, coordinatore del Gruppo di Supporto Locale, con la collaborazione di Elisa Asia Battaglia, Assessore all’Istruzione, Pari opportunità, Politiche per il superamento delle disabilità, Innovazione con il coinvolgimento di Claudia Mauro del U.O. Ludobus e Ludoteca e di Giovanni Barillari, Assessore alla Sanità, Assistenza sociale, Rapporti con l’Università di Udine attraverso Stefania Pascut e Riccardo Riva del Progetto OMS Città Sane del Comune di Udine.

 

Alla luce della situazione epidemiologica attuale nella progettazione dell’attività si è voluto dare spazio alla possibilità di riappropriarsi degli spazi urbani sfruttando come legante culturale la figura di Giambattista Tiepolo, arrivando, attraverso tutte le tappe, a fare oltre 10mila passi.

 

I partecipanti avranno il compito di aiutare Tonio, un “garzone di bottega”, a consegnare al Maestro Tiepolo un componente fondamentale per i suoi colori: i partecipanti, catapultati nella Udine del Settecento, dovranno districarsi tra palazzi antichi e moderni, scoprendo nel viaggio curiosità e particolari della città e di alcuni suoi protagonisti.

 

Il gioco, pensato per essere accessibile a tutti, è a partecipazione libera e gratuita e non è competitivo, quindi i giocatori potranno prendersi tutto il tempo che riterranno necessario per portarlo a termine.

 

L’attività comincerà alle 09.00 di sabato 29 e sarà possibile partecipare fino alle 20.00 di domenica 30 maggio. Per giocare sarà necessario avere un dispositivo mobile con un collegamento a internet e… la voglia di giocare.

 

Alla realizzazione di questo evento hanno contribuito varie realtà, istituzionali e non, con l’apporto delle proprie conoscenze e competenze, ringraziamo quindi Civici Musei Udine, Museo Friulano di Storia Naturale, Biblioteca Civica “Vincenzo Joppi”, Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo, Furlan in Comun, Marino Carpignano di Pergioco.net, Società Friulana di Archeologia odv, Associazione Culturale Kaleidoscienza, l’Associazione Ludico-Culturale Coccinelle Rosa per la narrazione e JmxComics per le immagini di Tonio e di Tiepolo in città.

 

Per avere ulteriori informazioni riguardo l’evento seguite i canali divulgativi e social del Comune di Udine e delle varie realtà coinvolte.

Di seguito la locandina dell’evento:


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...