Trento, oltre 3 milioni di euro per il fondo regionale per famiglie e occupazione

Un sostegno economico di grande utilità per la Regione

Trento, oltre 3 milioni di euro per il fondo regionale per famiglie e occupazione.

 

È di 3 milioni e 420 mila euro la somma che è stata messa a disposizione nell’ultima giunta regionale per il fondo degli interventi a sostegno delle famiglie in difficoltàper l’aumento dell’occupazione e interventi nel sociale. Ogni Provincia avrà ora a disposizione circa 1 milione e 710 mila euro per portare avanti i progetti sul territorio.

Dal 2015 ad oggi il fondo della famiglia e per l’occupazione ha raccolto poco più di 38 milioni e 700 mila euro, poco più di 19 milioni e 324 mila euro per ogni singola provincia.

Con le risorse assegnate prima del 2020 (8.633.419,19 euro) la Provincia autonoma di Trento ha attivato dall’inizio dell’istituzione del Fondo dieci progetti per l’occupazione per un totale di 4.300.000,00 euro, dieci progetti nel sociale per una spesa di circa 2.300.000,00 euro e sette progetti per le famiglie bisognose per un totale di circa 2.000.000,00 euro.

Fra i progetti attivati a Trento ricordiamo lo “Sviluppo territoriale dell’amministratore di sostegno”, il “Cohousing in ambito psichiatrico”, la “Costruzione reti di famiglie”, il “Sostegno genitoriale per la prevenzione del disagio infantile”, il “Voucher culturale per le famiglie” e il Family Audit.

Con le stesse risorse assegnate prima del 2020 la Provincia autonoma di Bolzano ha realizzato sedici progetti per l’aumento dell’ occupazione per un costo di 3.200.000,00 euro, undici progetti sono stati attivati nel sociale per un totale di 2.260.000,00 euro e nove progetti sono realizzati per aiutare le famiglie per un totale di circa euro 3.170.000,00 euro.

Fra i progetti attivati a Bolzano ricordiamo il “Sostegno finanziario dei padri in congedo parentale nel settore privato in Alto Adige”, “l’ Organizzazione di iniziative per il tempo libero a favore di persone con disabilità psichica”, il “Campo estivo per minori con disabilità”, “Rafforzare le famiglie – Servizio di aiuto nei compiti di assistenza per concedere più tempo libero alle famiglie con un componente in situazione di gravità”, “Sostegno alle famiglie: Offerta di iniziative di tempo libero e formazione per bambini e ragazzi con disabilità” e infine il “Pacchetto neonato per i genitori”.

“La messa a disposizione alle due Province delle risorse del Fondo Famiglia e Occupazione ha stimolato nel tempo la nascita di progetti innovativi ed efficaci – ha spiegato il vicepresidente della Regione Arno Kompatscher – al punto da diventare poi, in alcuni casi, parte dell’attività ordinaria delle due amministrazioni. Uno strumento intelligente e capace di migliorare la vita a molti cittadini.”

 

Trento, oltre 3 milioni di euro per il fondo regionale per famiglie e occupazione.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...