Trento, avviati i progetti vincitori del bando per laboratori creativi per giovani

Hanno vinto l’Associazione Il Funambolo/Spazio Piera e l’Associazione Studio d’arte Andromeda

Trento, per sostenere e promuovere la creatività giovanile, l’aggregazione, la formazione e la professionalizzazione, oltre che per favorire lo scambio e la contaminazione tra organizzazioni e discipline, lo scorso novembre è stato pubblicato il bando per il sostegno di laboratori creativi per i giovani. Due gli ambiti di attività previsti: uno dedicato ai linguaggi grafici, pittorici, plastici e uno ai linguaggi legati alla comunicazione video, con la previsione di selezionare massimo due proposte vincitrici nel primo ambito e una nel secondo.

Hanno partecipato presentando la propria proposta laboratoriale quattro soggetti tra cui, a seguito della valutazione condotta dalla commissione appositamente nominata, l’Associazione Il Funambolo/Spazio Piera e l’Associazione Studio d’arte Andromeda hanno ottenuto l’assegnazione di un contributo per lo svolgimento delle attività proposte, entrambe nell’ambito dedicato ai linguaggi grafici, pittorici, plastici.
Lo svolgimento delle attività è previsto fino ad agosto 2023 nei rispettivi spazi: via Lavisotto n.9 per l’Associazione il Funambolo/Spazio Piera e via Malpaga n. 17 per l’Associazione Studio d’arte Andromeda, anche con articolazione on line per rispondere alle restrizioni derivanti dall’emergenza sanitaria.

La proposta dell’Associazione Il Funambolo/Spazio Piera dal titolo Organica è strutturata in oltre 15 proposte laboratoriali di formazione, intrattenimento e divertimento; originali, multidisciplinari e ricche di arte che si ispirano ai concetti di “organico”, “organismo” e “organicamente”, considerando l’uomo e la materia dal corpo alla mente, tra realtà e immaginazione, in rapporto con gli altri e con l’ambiente. Sono laboratori per comprendere sé stessi, riflettere, attuare pratiche di riciclo, rigenerare, trasformare il presente e provare a costruire il futuro. Entro agosto si svolgeranno 4 laboratori dedicati all’illustrazione, alla performing art, alla fotografia urbana e alla tintura naturale:
Un’ontologia illustrata (8, 15, 22 e 29 maggio), laboratorio di Illustrazione con l’artista Michela Nanut: un laboratorio che va a caccia di volti, di racconti quotidiani e di emozioni per raffigurare un ritratto che ci appartiene e si misura con l’imponderabile.
In tinta giallo e blu (16 e 19 giugno full immersion), laboratorio di autoproduzione di inchiostri e tinte con erbe e piante con l’artista Nadia Tamanini: un laboratorio sostenibile che insegna a dipingere e a colorare con quello che la natura ci offre, con semplicità e furbizia.
Incorporato (3 e 10 luglio full immersion), laboratorio di performance e body art con l’artista Virginia Sartori: il laboratorio indaga l’importanza del corpo, dello spazio e dell’azione all’interno della performance artistica contemporanea.
Mirrorscape (24 e 25 luglio full immersion), laboratorio di fotografia ed esplorazione urbana con la fotografa Valentina Casalini: il laboratorio è un breve viaggio nella storia e nell’evoluzione del linguaggio della fotografia di paesaggio urbano.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

La proposta dell’Associazione Studio d’arte Andromeda dal titolo Laboratorio artistico di disegno umoristico, fumetto e illustrazione è organizzato in due appuntamenti fissi settimanali durante l’anno scolastico e con maggior flessibilità durante l’estate, nei quali viene offerta l’opportunità di acquisire abilità artistiche, sviluppare il pensiero creativo e incrementare la passione per la creazione artistica in un ambiente caratterizzato dall’intergenerazionalità e interculturalità, grazie alla presenza costante di membri storici dell’associazione e anche delle nuove leve cresciute all’interno della stessa e ai legami sviluppati e mantenuti con soggetti di livello internazionale. Nei mesi scorsi il laboratorio si è svolto in modalità online con una serie di dirette sulla pagina Instagram dell’associazione in cui giovani del laboratorio, ora professionisti, sono stati intervistati/e per parlare di come il tempo della pandemia ha dato spazio alla loro creatività. È stato composto un gruppo di 10 ragazzi impegnato nella partecipazione a rassegne e concorsi nazionali e internazionali, seguendo il tema della XXIX Rassegna internazionale di satira e umorismo città di Trento: Usciamo a seminare.
Alcune giovani disegnatrici hanno partecipato al concorso internazionale: Generation Equality: Picture it! promosso da Generation Equality Forum e da Governments of France e Mexico in occasione del 25° anniversario della Dichiarazione di Pechino (Beijing Declaration) oltre che al concorso Cartoon For Peace. Grazie ai contatti con COOLtour di Bolzano si sta anche esplorando la possibilità di far partecipare i giovani disegnatori che frequentano i laboratori a delle attività organizzate all’interno del festival di Musica e Fumetto ArtMaySound.
In questi giorni è ripreso presso la sede il laboratorio creativo di fumetto per bambini.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...