Sassari, vaccini: alla Promocamera la Polizia locale per gestire i flussi

La pioggia ha indotto la gente ad accalcarsi sotto le tensostrutture all’ingresso, creando assembramenti

Sassari, già dalla mattina alla Promocamera si sono avute le prime tensioni tra le persone in attesa di essere vaccinate, ma è con la pioggia del primo pomeriggio del 7 aprile che la situazione si è fatta critica e la Polizia locale è immediatamente intervenuta per aiutare l’organizzazione e facilitare gli ingressi delle persone. Sul posto sono arrivate diverse pattuglie, abituate a gestire condizioni di tensione anche più delicate, e il comandante Gianni Serra per controllare e coordinare. Presente anche la Protezione civile comunale.

La pioggia ha indotto chi stava aspettando ad accalcarsi sotto le due tensostrutture all’ingresso, creando dei veri assembramenti. Gli agenti del Comando hanno filtrato i flussi all’entrata, facendo in modo che il maggior numero di persone possibile potesse entrare e mettersi al coperto, in sicurezza e rispettando i distanziamenti richiesti per evitare i contagi. Intanto all’esterno altre pattuglie hanno governato la viabilità, anch’essa divenuta critica.

Dall’8 aprile, a supporto del personale adibito alla sicurezza dall’Ats, ci sarà una pattuglia dei Barracelli messa a disposizione, dalle 8 alle 20, dall’Amministrazione comunale, che sarà presente per tutti i mesi della campagna vaccinale. La Polizia locale ha anche consigliato agli organizzatori di potenziare il numero delle guardie giurate, per distribuire meglio le persone all’interno del piazzale e delle tensostrutture e per consentire a chi attende di ripararsi dal freddo di questi giorni e dal caldo dei prossimi.

Per evitare assembramenti e lunghe e inutili attese è opportuno presentarsi esclusivamente nell’orario indicato al momento della prenotazione e non prima.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...