fbpx
CAMBIA LINGUA

Sardegna, Alessandra Todde: «Felice di essere la prima presidente della Sardegna»

L’annuncio arriva in tarda notte, al termine di un’elezione al fotofinish

Sardegna, Alessandra Todde: «Felice di essere la prima presidente della Sardegna».

«Dai dati in nostro possesso si profila una vittoria e io sarò la prima presidente della Regione Sardegna. Sono molto contenta e molto orgogliosa, credo oggi si possa scrivere una pagina di storia per la Sardegna». Così la candidata di Pd, M5S e AVS Alessandra Todde, parlando con i cronisti dal suo comitato elettorale a Cagliari.

È una sfida che si chiude al fotofinish quella per il nuovo presidente della Sardegna. Gli ultimi dati dello spoglio danno Todde in vantaggio su Truzzu con una percentuale esigua (tra lo 0,2 e lo 0,6 per cento). Lo scrutinio procede a rilento e il risultato definitivo, con i decimali esatti, arriverà nelle prossime ore.

Ma la tendenza, come dichiarato dalla stessa Todde, quando anche i dati delle grandi città confluiscono nel portale della Regione, danno in testa la candidata del centrosinistra. Si tratterebbe della prima importante affermazione elettorale dell’alleanza tra Pd e M5S.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il Pd è il primo partito della regione con il 13,8% mentre FdI si ferma al 13,6%. A Cagliari città lo spoglio è terminato con i risultati di tutte e 173 sezioni e la schiacciante vittoria di Todde, 53,05% contro il 34,62% di Truzzu.

Renato Soru e Lucia Chessa, entrambi candidati indipendenti, si attestano molto indietro rispetto a Todde e Truzzu: il primo ha l’8,6% con 62.431 voti, mentre la seconda è ferma all’1% con 7068 schede in suo favore.

Interessanti anche i risultati delle liste. Il centrodestra complessivamente ottiene 330.422 voti, pari al 48,8%, quasi 4 punti in più, in percentuale nel voto disgiunto del candidato governatore. Dinamica contraria nel campo largo con la coalizione che si ferma a 288.507 voti che valgono il 42,6%.

«Sono molto emozionata, perché come dice Alessandra Todde quella che si profila è una vittoria dei sardi innanzitutto e di questa straordinaria candidata ed è una vittoria di una coalizione che ha messo in campo un progetto convincente e credibile. Aspettiamo gli ultimi dati, intanto c’era chi scommetteva che non saremmo arrivati fino a qui». Così la segretaria del Pd, Elly Schlein, parlando dal comitato elettorale di Cagliari. 

Giuseppe Conte, leader del M5S, presente anche lui al comitato elettorale di Cagliari, ha dichiarato: «La Sardegna ha scelto la nostra Alessandra Todde. È la prima presidente di regione del M5S, la prima donna alla guida della Sardegna. È una giornata indimenticabile».

Il centrodestra intanto teme un effetto domino generato dalla sconfitta in Sardegna, con il livello di tensione tra i partiti della maggioranza destinato a salire. Paolo Truzzu, il candidato voluto da Giorgia Meloni a tutti i costi, ufficializzato poco più di un mese fa dopo un braccio di ferro con Matteo Salvini, che puntava alla conferma di Christian Solinas, non è stato in grado di confermare il favore dei pronostici. Sarebbe la prima pesante sconfitta elettorale da quando la coalizione di centrodestra è al governo.

Sardegna, Alessandra Todde «Felice di essere la prima presidente della Sardegna»

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×