SANITÀ: COLLABORAZIONE FRA ATS E COMUNE DI MILANO

147

Per l’assessore del Comune di Milano alle Politiche Sociali, Salute e Diritti Pierfrancesco Majorino la prima direzione per una situazione sanitaria ottimale verso cui ci si deve muovere è la prevenzione. Proprio pensando alla prevenzione si è deciso di cominciare la collaborazione fra ATS e Comune di Milano: il primo frutto di questa collaborazione è il presidio sanitario nella Casa per i Coniugi in via Dei Cinquescento, in zona Corvetto nella periferia meridionale della città di Milano.

Grazie all’attivazione del nuovo presidio sanitario il Servizio di continuità assistenziale potrà operare negli orari in cui gli studi medici di medicina generale sono chiusi. L’idea è quella di potersi occupare tempestivamente di quei pazienti che necessitano urgentemente di un medico senza potersi permettere di aspettare l’orario di visite del medico di base. Viene quindi messo a disposizione della cittadinanza, oltre all’ambulatorio, le postazioni cui arrivano le chiamate indirizzate alla Centrale Operativa Unica in collaborazione con AREU.

Quest’operazione è vista di buon occhio anche dalla regione Lombardia, nelle parole dell’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera “L’attivazione di questa postazione presso la Casa dei Coniugi rappresenta un ulteriore passo avanti verso la riqualificazione del servizio per la continuità assistenziale promossa dall’ATS Città metropolitana di Milano che permette di venire incontro alle esigenze dei medici della continuità assistenziale garantendo loro una postazione più accogliente nell’ottica di una migliore risposta ai  bisogni dei cittadini”.

Il Comune di Milano si pone come obiettivo di vedere questa collaborazione non come un semplice punto di arrivo, bensì come il primo passo per un percorso più complesso e completo che vuole migliorare in modo decisivo il sistema sanitario locale.

Articolo di Daniel Bidussa

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...