Regione Lombardia, 20 Mln di euro per agriturismi, florovivaismi e vitelli carne bianca

7.000 euro a ogni azienda lombarda del settore. Bando ‘burocrazia zero’ a ottobre, erogazione a novembre

Milano, 29 Settembre 2020 – “Tutti gli agriturismi, le aziende agricole di produzione florovivaistica e gli allevamenti di vitelli a carne bianca della Lombardia avranno la possibilità di ottenere dalla Regione un contributo da 7.000 euro a fondo perduto direttamente sul conto corrente con una misura a burocrazia zero. Un ‘bazooka’ lombardo da 20 milioni di euro che inietta liquidità ai comparti del settore agricolo messi più in difficoltà dall’emergenza Covid”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi che ha presentato il bando semplificato dedicato ai settori agro-alimentari più colpiti dalla crisi economica che ha provocato gravi squilibri di mercato legati al crollo della domanda di alcuni prodotti, anche a causa della chiusura delle strutture ricettive e di significative restrizioni e alla circolazione delle persone.

“La Regione Lombardia – ha aggiunto l’assessore – vuole dare un supporto immediato ed eccezionale a queste aziende agricole, con l’obiettivo di affrontare i problemi di liquidità che mettono a rischio la continuità delle attività. Il bando sarà pubblicato nei primi giorni di ottobre e contiamo già entro la fine di novembre di erogare le risorse”.

La Regione Lombardia metterà a disposizione per il bando, nell’ambito del piano di sviluppo rurale, una dotazione finanziaria complessiva pari a 19.920.000 euro. L’importo erogato a ciascun beneficiario sarà al massimo di 7.000 euro. Nel caso in cui il numero di domande pervenute e ammissibili comportasse una spesa superiore alla dotazione della misura, il contributo sarà rideterminato in modo proporzionale per tutte le domande.

“Potranno accedere – ha spiegato – 1.700 agriturismi lombardi, 2.000 aziende agricole del florovivaismo e 200 allevamenti di vitelli. Sarà una parziale compensazione delle perdite di questi mesi, ma i nostri agricoltori potranno usare queste somme anche per investimenti utili alle attività, in perfetto stile lombardo”. “Il settore agroalimentare – ha concluso l’assessore – sarà uno dei motori della ripartenza e il ruolo delle istituzioni è quello di affiancare le imprese destinando loro risorse e abbattendo la burocrazia in eccesso”.

Di seguito il numero delle aziende dei tre settori, provincia per provincia.

Agriturismi
  • Bergamo 178
  • Brescia 348
  • Como 168
  • Cremona 72
  • Lecco 78
  • Lodi 35
  • Mantova 224
  • Milano 133
  • Monza Brianza 18
  • Pavia 244
  • Sondrio 123
  • Varese 96
  • Totale Lombardia 1.717
Allevamenti vitelli carne bianca
  • Bergamo 11
  • Brescia 115
  • Como 2
  • Cremona 4
  • Lodi 2
  • Mantova 61
  • Milano 5
  • Pavia 4
  • Totale Lombardia 204
Aziende agricole produzione florovivaistica
  • Bergamo 358
  • Brescia 308
  • Como 257
  • Cremona 108
  • Lecco 154
  • Lodi 23
  • Mantova 221
  • Monza Brianza 130
  • Milano 140
  • Pavia 70
  • Sondrio 18
  • Varese 203
  • Totale Lombardia 1.990

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...