Pesaro, “Rugbull” protagonista Luca Panichi, lo “scalatore in carrozzina”, a Santa Maria dell’Arzilla

Appuntamento, mercoledì 7 luglio, alle ore 21, nella pista polivalente

Pesaro, è da non perdere l’appuntamento di Rugbull in programma mercoledì 7 luglio, alle ore 21 (ingresso libero e gratuito), nella pista polivalente di Santa Maria dell’Arzilla (Q3). Protagonista sarà infatti Luca Panichi, “lo scalatore in carrozzina” presente alla serata per portare il suo «esempio positivo e per far capire che lo sport aiuta tanti ragazzi in difficoltà a non sentirsi e a non essere esclusi dalla società, evitando anche il rischio di essere vittime di discriminazioni di ogni genere, bullismo compreso» sottolinea l’assessore alla Coesione e al Benessere Mila Della Dora.

Panichi dà il via alla sua carriera a otto anni, sulle orme dell’idolo Francesco Moser. Dopo una sessantina di vittorie fra tutte le categorie, il 18 luglio 1994, viene investito da un Suv piombato sul percorso durante il cronoprologo del Giro dell’Umbria Internazionale Dilettanti. Da allora Luca non può più camminare. Un momento che diventa un nuovo punto di partenza per Panichi che decide di riprendersi le sue salite, non più in sella alla bici, ma a bordo della sua carrozzina; di sfidare tornanti dalle pendenze impossibili con la sola forza di mani e braccia. Dal 2009 scala salite di tappa al Giro d’Italia: Blockhouse, Tonale, Stelvio, Gavia, Tre cime di Lavaredo, Zoncolan, Colle delle Finestre, Oropa, tutte le salite più impegnative che la Corsa Rosa propone.

É presente a diverse Gran fondo di Ciclismo marchigiane: Terre dei Varano, San Benedetto del Tronto, la Sibillini, tutti gli anni consegna premio combattività al GP Capodarco Memorial Fabio Casartelli. Partecipa a maratone, fra le quali la Half Marathon di Senigallia e la Colle Marathon da Barchi a Fano. Da anni Luca incontra tanti giovani e studenti a cui si rivolge raccontando la propria storia.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Presente alla serata anche Raffaella Manieri, calciatrice che ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dell’Arzilla prima di approdare nelle migliori squadre europee tra cui il Bayern Monaco e Milan e di giocare nella nazionale.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...