Pesaro, da oggi ci si laurea in Comune

Perugini apre le porte del Municipio per "garantire l’uguaglianza e valorizzare un momento unico"

Pesaro, il Municipio come luogo aperto, come sede istituzionale da conoscere, frequentare e da vivere, anche durante la pandemia. Da oggi sarà possibile farlo anche per le discussioni delle tesi di laurea grazie all’iniziativa del presidente del Consiglio comunale, Marco Perugini, che ha deciso di mettere a disposizione la sala consiliare, al secondo piano della residenza municipale, per la discussione, in modalità streaming, della tesi di laurea.

«È un modo per permettere a tutti di presentare l’elaborato finale del percorso accademico in una sede istituzionale, pratica e funzionale che garantisce la connessione wi-fi, requisito che potrebbe penalizzare alcuni studenti» spiega Perugini che aggiunge: «Il Comune deve essere un po’ la casa di tutti ed è quasi un dovere dare ai nostri studenti la possibilità di vivere, con la giusta solennità, uno dei momenti più importanti della vita».

Gli interessati potranno fare domanda di utilizzo gratuito della sala compilando, almeno 15 giorni prima della data prevista per la discussione, il form (qui) presente nel sito del Comune (per informazioni contattare l’Urp del Comune al numero di telefono 0721.387400 o inviando una mail a [email protected]). Una volta accolta, il laureando sarà ricontattato dall’Amministrazione per i dettagli della procedura.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

«Gli studenti dovranno utilizzare i propri device per ragioni di sicurezza – precisa il presidente – e potranno usufruire di una location funzionale, prestigiosa e ampia che permetterà loro di vivere, in sicurezza, la discussione della tesi davanti alle persone care, anche in questo complicato momento».

Nel rispetto delle normative anti-contagio da Covid-19, nella sala, potranno accedere il laureando e un massimo di altre 10 persone. Il servizio è riservato ai cittadini pesaresi e sarà garantito nei soli periodi di permanenza in zona gialla o arancione.

Al termine della discussione, nella sala del Consiglio, così come negli altri spazi interni della residenza municipale, non potranno svolgersi festeggiamenti, né le persone potranno trattenersi oltre il tempo strettamente necessario.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...