Oristano, online il nuovo sito istituzionale del Comune: servizi digitali semplici, facili da usare e centrati sulla base degli effettivi bisogni

Il Sindaco Andrea Lutzu spiega: "Il nuovo portale vuole facilitare la navigazione ed è questo il primo obiettivo a cui punta il nuovo sito istituzionale"

Oristano, online il nuovo sito istituzionale del Comune: servizi digitali semplici, facili da usare e centrati sulla base degli effettivi bisogni.

Realizzato dalla società Consulmedia con il coordinamento del CED del Comune di Oristano, il nuovo portale nasce sulla base del nuovo modello per i siti dei Comuni in Italia messo a disposizione dal Comune di Cagliari che ha aderito a Designers Italia, il Design System della Pubblica Amministrazione Italiana di AGID e Team Digitale. Il nuovo modello consente alle amministrazioni di disegnare servizi digitali semplici, facili da usare e centrati sulla base degli effettivi bisogni dei cittadini.

“Il sito istituzionale è il primo strumento di comunicazione tra il Comune e i cittadini e come tale deve stare al passo con i tempi – spiega il Sindaco Andrea Lutzu -. Nuovi servizi, grafica migliorata, riorganizzazione dei contenuti sulla base delle linee e dei modelli stabiliti in ambito nazionale dall’Agenzia per l’Italia Digitale sono i tratti salienti del nuovo portale. La razionalizzazione dei contenuti secondo un modello condiviso anche da altri comuni vuole facilitare la navigazione ed è questo il primo obiettivo a cui punta il nuovo sito istituzionale”.

“Il nuovo sito parte da un’ottima base di lavoro – sottolinea il Sindaco Lutzu -. Il vecchio sito, anche attraverso l’integrazione con piattaforme dedicate come i portali per l’Anagrafe e per i servizi scolastici, PagoPA, IO, UrbisMap e lo sportello telematico polifunzionale, oltre che con i più diffusi social media (Facebook, Twitter, Youtube e Instagram), offriva numerosi servizi per favorire la facilità di accesso ai cittadini. Da oggi cerchiamo di migliorare ulteriormente la versatilità delle pagine web istituzionali a tutto vantaggio di una fruibilità sempre più facile e veloce”.

Le nuove pagine web sono state progettate per dare maggiore attenzione agli elementi essenziali e garantire un’esperienza d’uso perfetta in anche e soprattutto attraverso lo smartphone, diventato il primo strumento di consultazione, per poi essere declinato nella versione desktop.
La homepage del portale è organizzata per offrire all’utente una panoramica dei contenuti e dei servizi presenti sul sito. L’esperienza di ricerca di informazioni è progettata con cura, come chiedono gli utenti nei test di usabilità, prevedendo che il motore di ricerca metta a disposizione funzioni di completamento automatico e un sistema di filtri basato su tassonomie e parole chiave.
Quattro le sezioni principali del sito: amministrazione, servizi, novità, documenti e dati. La sezione Amministrazione descrive tutto ciò che riguarda la struttura politica e amministrativa del Comune. La sezione Novità raggruppa notizie, avvisi ed eventi. La sezione dedicata ai Servizi è il cuore del sito. Tutti i servizi sono introdotti da una pagina di presentazione con una struttura definita, che fornisce al cittadino tutte le informazioni per conoscere e utilizzare il servizio (di che cosa si tratta; a chi si rivolge; quanto tempo serve per ottenerlo; che cosa serve per usufruirne), sia quando può fare tutto online, sia quando deve andare fisicamente allo sportello.
La sezione Documenti e Dati è il contenitore per tutti i documenti che il Comune produce e possiede: racchiude la documentazione del Comune, l’accesso all’albo pretorio, i regolamenti, pubblicazioni e statistiche, documenti del piano urbanistico, le ordinanze e la modulistica.

I contenuti sono organizzati e classificati per permettere all’utente di orientarsi immediatamente. Il sistema di classificazione per argomenti (parole chiave che descrivono nel modo migliore la realtà e la vita di un Comune) genera automaticamente i contenuti delle pagine tematiche con tutte le informazioni collegate: servizi, documenti, notizie, uffici di riferimento.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...