Modena, rospo smeraldino: il Comune si impegna per tutelarlo

Due interventi al parco Ferrari e al parco della Resistenza

Modena, rospo smeraldino: il Comune si impegna per tutelarlo.

Al parco Ferrari e al parco della Resistenza, in via di completamento la realizzazione di due pozze d’acqua. Le pozze protette servono per consentire la riproduzione del rospo smeraldino.

Gli anfibi, specie schiva e poco appariscente un tempo comune anche nelle campagne modenesi, sono animali oggi in forte diminuzione. Per riprodursi, infatti, hanno bisogno di ambienti acquatici dove deporre le uova e dove le larve possano completare la metamorfosi. I motivi sono il cambiamento climatico e la scarsità di piogge. Diventa sempre più difficile per questi animaletti trovare pozze naturali abbastanza ampie e profonde da consentire la crescita dei girini e proteggerli dai predatori come le cornacchie grigie.

A cura dell’Ufficio diritti animali del Comune di Modena, dunque, nei parchi Ferrari e della Resistenza, dove il rospo smeraldino è ancora presente, si sta completando la realizzazione di due pozze d’acqua. Le pozze saranno ampie circa 2 metri per uno e mezzo, profonde una quarantina di centimetri. Inoltre serviranno per la raccolta di acqua piovana ma saranno dotate di un fondo impermeabile. Oltre a ciò, anche rubinetti alla base per mantenere il livello dell’acqua in caso di necessità.

Le pozze sono realizzate in punti tranquilli e soleggiati e hanno i bordi leggermente inclinati. Questo consente ai rospi adulti di accedere agevolmente alla pozza e uscirne una volta terminati l’accoppiamento e l’ovodeposizione. Nell pozze utilizzate dai girini del rospo smeraldino non si assiste a proliferazione di larve di zanzare. Il motivo è che i girini si nutrono delle uova di questi insetti, comportandosi, quindi, come insetticidi naturali.

Le pozze, mantenute anche a cura dei volontari Lipu che provvederanno a trasferirvi colonie di uova che dovessero trovare in ristagni d’acqua non adatti, saranno segnalate da cartelli. L’iniziativa è molto importante per la tutela della specie. Grazie agli interventi il rospo smeraldino continua ad abitare la città di Modena.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...