Modena, il Centro Musica seleziona 14 giovani artisti, nel progetto anche Lodo Guenzi

Via alla selezione di un gruppo di under19 interessati alle contaminazioni tra musica e danza: iscrizioni entro il 4 giugno 

Modena, prende il via la call pubblica per la seconda attività artistica proposta da “Forme Composte – Musica in residenza tra Modena e Cremona”, progetto di gemellaggio fra le due città, appunto, nel segno della musica, con l’obiettivo di promuovere la creatività giovanile sostenendone lo sviluppo professionalizzante. Dopo l’avvio dell’iniziativa sulla musica di ricerca che riguarda 13 artisti, infatti, ora è il turno di “Forme Composte Music camp”, progetto promosso dal Centro musica del Comune di Modena in collaborazione con l’associazione Ore d’aria, che offrirà a dieci giovani musicisti e quattro danzatori, tutti under 19 residenti o domiciliati nel Modenese, l’opportunità di partecipare a un percorso di musica d’insieme e contaminazione artistica coordinata da un team di tutor professionisti. La partecipazione al percorso è gratuita e ciascuno dei 14 artisti selezionati riceverà un contributo di 200 euro; iscrizioni entro il 4 giugno (informazioni online su www.musicplus.it).

“Modena è una città che ha la musica nel suo dna – commenta l’assessore a Cultura e Politiche giovanili, Andrea Bortolamasi – e il progetto Forme Composte rafforza il nostro impegno per continuare a investire in cultura e creatività. Il Centro Musica rappresenta ormai un punto di riferimento nazionale e ha sviluppato una grande capacità di fare rete e costruire relazioni internazionali. Quest’attività si muove nella direzione di rafforzare la capacità della città di esser un polo attrattore per artisti, creativi e per costruire sempre di più percorsi lavorativi che fanno della cultura e della creatività due assi fondamentali per lo sviluppo di Modena”.

Entrando nel dettaglio del progetto, “Forme Composte Music camp” offrirà ai giovani artisti una serie di workshop musicali incentrati su tecniche di improvvisazione e arrangiamento che permetterà di sviluppare e rielaborare i materiali musicali proposti dai tutor per creare un concerto finale, mentre i danzatori lavoreranno sulle coreografie dello spettacolo, in connessione e dialogo con la musica. Ad affiancare i giovani saranno Alessandro Pivetti (musicista), Enrico Pasini (musicista), Elisa Meschiari (cantante), Elisa Balugani (coreografa). Ospite d’eccezione sarà Lodo Guenzi, cantante e autore della band Lo Stato sociale. L’attività si svolgerà in dieci giornate a giugno, a partire da lunedì 14, nella Torre 71MusicHub del Comune, e al termine del percorso è prevista (il 5 luglio) una performance finale. Per l’ensemble strumentale verranno selezionati una batteria, un basso, una chitarra, una tastiera, due archi, due strumenti a fiato e due voci.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

“Forme Composte – Musica in residenza tra Modena e Cremona” è finanziato dal bando “Sinergie” promosso e gestito da Anci – cofinanziato dal dipartimento della Gioventù del Servizio civile universale della presidenza del Consiglio dei ministri – e finalizzato a sostenere interventi di innovazione sociale giovanile. Uno degli obiettivi principali del progetto di gemellaggio è quello di trasferire sul territorio di Cremona l’esperienza del Centro musica modenese, che negli ultimi anni ha rifunzionalizzato la propria sede in 71MusicHub, con nuovi servizi e opportunità di crescita per i giovani artisti del territorio. Informazioni anche via telefono (059-2034810) e mail ([email protected]).


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...