Milano, si conclude il servizio “Taxi Solidale”: dal 1 marzo più di 45mila corse

L'assessore Rabaiotti: “Un’iniziativa importante, che ha contribuito a compensare le limitazioni da zona rossa”

Milano, dopo circa 40mila chiamate allo 020202, che si stima arriveranno a 45mila entro la fine della settimana, e quasi altrettante corse effettuate in due mesi, sta per concludersi il servizio di trasporto gratuito ‘Taxi solidale’, promosso dalla Fondazione Guido Venosta, che aveva messo a disposizione risorse per 1 milione di euro, fino ad esaurimento. Venerdì prossimo, quindi, il servizio terminerà, e già ora non è più possibile prenotare una corsa da effettuare oltre la data del 30 aprile.

L’85% delle persone che ha usufruito del servizio partito i primi di marzo è rappresentato da over 65enni e il 14% circa da persone con disabilità. A seguire le altre categorie di cittadini abilitate, da chi ha difficoltà socio-economiche ai minori in comunità che necessitano di trasferimento, ai volontari attivi nella rete Milano Aiuta.
I maggiori picchi di chiamate al contact center del Comune si sono registrati nelle settimane appena trascorse, con 1700 chiamate giornaliere solo nell’ultima.

“Abbiamo lavorato con Fondazione Guido Venosta, che ringraziamo per la generosità, e con il supporto dei tassisti per attivare un servizio dedicato alle persone che in questa fase in cui la città ha rallentato hanno avuto bisogno di un trasporto gratuito – dichiara l’assessore alle Politiche sociali e abitative Gabriele Rabaiotti -. È stato un progetto importante grazie al quale abbiamo contribuito a compensare le limitazioni da ‘zona rossa’. Ci auguriamo che ora sia più semplice affrontare la fase attuale e quelle che verranno. Anche la campagna vaccinale, dopo aver toccato la popolazione più fragile, speriamo possa essere in discesa”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...