Milano, riqualificazione di via Gola: conclusi i lavori tra via Segantini e via Pichi

Chiusa la prima fase del progetto "Colleghiamo via Gola", nato grazie al Bilancio Partecipativo 

Milano, realizzata la prima parte del progetto “Colleghiamo via Gola”, oggi viene restituita ai cittadini la via con i marciapiedi riqualificati, grazie a un’iniziativa che nasce nell’ambito del Bilancio Partecipativo 2017-2018 con l’intento di integrare la via nel tessuto urbano dei Navigli.

I lavori erano stati avviati lo scorso marzo e il cantiere che si chiude oggi comprende il tratto stradale tra le vie Pichi e Segantini con interventi stradali di sistemazione dei marciapiedi in pietra di beola, interventi di sicurezza stradale con rialzi dei passaggi pedonali e allargamenti dei marciapiedi con la predisposizione di spazi per la piantumazione di alberi e verde, la riqualificazione di un’area compresa tra le vie Gola, Segantini e Magolfa per la creazione di un’area di sosta da 38 posti auto dei quali due riservati a persone con disabilità.

Nel punto centrale della strada, in corrispondenza della scuola dell’infanzia, è stato collocato un nuovo attraversamento pedonale rialzato e un allargamento dei marciapiedi, così da creare uno spazio di migliore accessibilità alla scuola da parte delle famiglie e dei bambini. È stato anche riqualificato l’incrocio tra via Gola e via Segantini, con passaggi pedonali rialzati, permettendo la limitazione della velocità delle automobili e un migliore e più sicuro attraversamento, favorendo la connessione tra il quartiere e il Parco Segantini: via Gola diverrà così il collegamento tra il Naviglio, il parco Segantini e Romolo M2, un percorso ciclopedonale sicuro e gradevole, per vivere la città

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il progetto del Comune riguarda però l’intera via Gola e nei prossimi mesi la riqualificazione proseguirà nel successivo tratto, da via Pichi fino all’Alzaia del Naviglio. Il progetto, realizzato da un operatore a scomputo oneri per interventi edilizi, prevede la riqualificazione della strada con la pietra al posto dell’asfalto, interventi riguardanti il verde, il decoro urbano, l’illuminazione. Nello specifico sono previste aiuole verdi lungo la via con alberi, piante aromatiche e cespugli, panchine, pannelli espositivi, rastrelliere per biciclette, illuminazione e impianto di irrigazione nelle aiuole lungo la via. Alla conclusione dei lavori via Gola sarà completamente riqualificata e sottratta al degrado che l’ha resa tristemente famosa integrandola nel tessuto urbano dei Navigli per renderla più accogliente e vivibile, con attenzione anche al vicino spazio condiviso dell’ex-Fornace.

Il progetto su via Gola era stato tra i più votati in città nell’ambito del Bilancio Partecipativo, con 1.448 voti (ottavo posto nella classifica generale) ed è risultato il secondo più apprezzato tra quelli del Municipio 6. Per la sua realizzazione il Comune ha investito 500.000 euro, una parte proveniente dal Bilancio partecipativo e la restante dal Piano Quartieri, un nuovo tassello nel percorso di rigenerazione urbana di tutta la città.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...