Milano, premio Start Cup Lombardia: progetto che concretizza temi nella quotidianità come la nascita di nuove imprese

Il presidente della Regione Attilio Fontana afferma: "Il progetto 'Sinergy Flow' è una batteria a basso costo, sostenibile e ad alta efficienza, nel rispetto dell'economia circolare"

Milano, premio Start Cup Lombardia: progetto che concretizza temi nella quotidianità come la nascita di nuove imprese.

“Il progetto vincitore ‘Sinergy Flow’, che realizza una batteria innovativa a basso costo, sostenibile e ad alta efficienza, nel rispetto dei principi dell’economia circolare, concretizza tutti quei temi di cui sentiamo spesso parlare, ma che investono – oggi più che mai – la nostra quotidianità. Il caro energia, l’assenza di materie prime, i cambiamenti climatici non sono concetti astratti, ma realtà che toccano le nostre vite e a cui le istituzioni sono chiamate a dare una risposta“.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo in Consiglio regionale, insieme all’assessore allo Sviluppo Economico, Guido Guidesi, alla premiazione dei vincitori del Premio Start Cup Lombardia e Premio Nazionale Per l’Innovazione: Alessandra Accogli, Matteo Salerno e Gabriele Panzeri, per il progetto ‘Sinergy Flow’.

Start Cup Lombardia è la competizione organizzata dalle Università e dagli Incubatori Universitari lombardi, promossa da Regione Lombardia, che favorisce la nascita di nuove imprese ad alto potenziale, nate, ospitate o legate alle seguenti aree di interesse: ICT & services; Life science & agrofood; Industrial technologies; Cleantech & energy.

CULTURA DELL’INNOVAZIONE“L’obiettivo delle istituzioni – ha spiegato il presidente – deve dunque essere quello di garantire a questi ragazzi e ai loro progetti un futuro, rafforzando il legame tra istituzioni, mondo della ricerca e impresa. Sono convinto che sia questa sia la strada da seguire per l’affermarsi di quella ‘cultura dell’innovazione’ che plasma oggi il futuro dei nostri territori”.

LOMBARDIA IN GRADO DI GUIDARE NUOVA FASE“Stiamo attraversando una fase storica cruciale – ha continuato – in cui il paradigma della crescita e del progresso incrocia la strada della sostenibilità e del green. L’Europa ha tracciato la direzione che le economie dei nostri paesi dovranno intraprendere, imponendo ingenti investimenti in digitalizzazione e transizione verde: tutti temi legati all’innovazione e alla ricerca. La Lombardia deve poter guidare anche questa nuova fase e porsi come regione leader in Italia sui temi dell’innovazione e della sostenibilità. L’obiettivo è ambizioso ma abbiamo tutte le carte per poterlo raggiungere”.

STUDENTI E RICERCATORI PATRIMONIO DA NON DISPERDERE“Siamo certamente – ha rimarcato Fontana – una regione in cui si investe tanto e bene in ricerca e sviluppo; in cui fioriscono, grazie alle sinergie con il tessuto imprenditoriale e le istituzioni, centri di ricerca importanti e affermati. Le prestigiose Università – tra cui non posso non citare il Politecnico di Milano, tra le 20 migliori università del mondo per architettura, ingegneria e design – sono terreno fertile per il fiorire di menti brillanti che, grazie alla forza delle loro idee e alla passione, contribuiscono al progresso e al benessere dei nostri territori. Questi ricercatori, questi studenti sono un patrimonio che non possiamo permetterci di disperdere: la Lombardia e l’Italia hanno bisogno di loro”.

GRAZIE A FONDAZIONE POLITECNICO“Concludo con un ringraziamento al presidente di Fondazione Politecnico Andrea Sianesi che – ha concluso il governatore – con tanta passione assiste e guida i ragazzi nella concretizzazione dei loro progetti”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...