fbpx
CAMBIA LINGUA

Milano, nubifragio del 25 luglio: selezionate 13 opere per recuperare il legno degli alberi abbattuti dal vento

Assessora Grandi: «I manufatti invitano a ricordare e riflettere, ma sono anche un simbolo di rinascita»

Milano, nubifragio del 25 luglio: selezionate 13 opere per recuperare il legno degli alberi abbattuti dal vento.

Opere “site-specific”, elementi d’arredo, panchine. Idee diverse ma un solo obiettivo nelle 13 proposte selezionate dal Comune di Milano nell’ambito del bando pubblicato dopo il 25 luglio: dare una nuova vita e un nuovo significato al legno degli alberi abbattuti dal nubifragio.

L’avviso era stato aperto a settembre, allo scopo di promuovere il riutilizzo del legno in un’ottica di economia circolare e sensibilizzazione sul cambiamento climatico. Terminata la raccolta delle proposte, una commissione interna al Comune ha valutato e selezionato le opere idonee alle richieste del bando. Le progettualità passeranno ora all’esame della Conferenza dei servizi, a cui partecipa anche la Soprintendenza, per l’approvazione definitiva e la localizzazione.

Vuoto, Abbraccio, Memoriale selvatico, Tempio sono solo alcuni dei nomi – particolarmente evocativi – scelti per i manufatti. Tutte le proposte arrivate da singoli artisti, studi di design e associazioni intendono ispirare cittadini e cittadine alla riflessione sul rapporto tra uomo e natura e sugli impatti devastanti del cambiamento climatico. Per farlo, i tronchi verranno trasformati e lavorati in modi diversi, diventando opere d’arte o oggetti di arredo nei parchi.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«Le opere hanno colto lo spirito del nostro avviso pubblico – commenta l’assessora al Verde Elena Grandi –. La trasformazione degli alberi abbattuti dal vento in oggetti di design o arredo urbano sarà uno sprone a ricordare quello che è successo l’estate scorsa e a riflettere sulle conseguenze del cambiamento climatico nelle città. Ma rappresenta anche un segno di rinascita e concretezza, a ricordo di come Milano in poco più di un mese ha saputo reagire e rialzarsi. C’è stato un grande entusiasmo intorno a questa iniziativa, tanto che le proposte hanno continuato ad arrivare anche dopo la scadenza; stiamo valutando una riapertura dell’avviso. Intanto l’iter per queste tredici opere andrà avanti e siamo già in contatto con i Municipi che le ospiteranno».

L’elenco dei progetti ammessi

milano

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×