Milano, lavori in via Montello e Sempione-Domodossola

Milano, 1 luglio 2020 – Nei prossimi giorni partiranno alcuni importanti cantieri per il rinnovo completo del fondo stradale e dell’armamento tranviario. In particolare, si lavorerà dal 6 luglio e fino al 6 settembre in via Montello-piazzale Baiamonti, mentre dall’11 luglio al 13 settembre all’incrocio tra corso Sempione e via Domodossola. I lavori, previsti nel piano triennale delle opere, saranno realizzati da Atm. Inoltre, sempre dal 6 luglio e fino al 6 settembre, verrà completamente chiuso al traffico il ponte di via Farini per portare a termine i lavori di riqualificazione della struttura a cura del Comune di Milano e di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) già avviati lo scorso dicembre.
Per entrare nel dettaglio, gli interventi di via Montello riguardano la rimozione sulla sede tranviaria della pavimentazione in asfalto e in parte in masselli; la rimozione dei vecchi binari e della diramazione doppia di collegamento delle vie Montello-Ceresio e degli scambi non più in uso di fronte a via Paolo Sarpi; la demolizione dei vecchi binari posati su ballast. I nuovi binari, in sostituzione dei rimossi, saranno posati su calcestruzzo armato fibrorinforzato flottante su attacchi elastici antivibranti, nei punti di innesto con piazzale Baiamonti e Lega lombarda, e con sistema di rotaie fasciate antivibranti per tutto il tratto centrale di via Montello: questo consentirà di ridurre al minimo le vibrazioni e il rumore prodotti dal passaggio delle vetture tranviarie e di limitare i cedimenti della pavimentazione in asfalto, garantendo adeguata durata e stabilità, visto il passaggio anche della linea del bus 94 e di altri mezzi pesanti. Sarà successivamente ripristinata la pavimentazione preesistente. Il costo complessivo dei lavori per l’Amministrazione comunale ammonta a circa 3,4 milioni di euro.
Lavori analoghi di rinnovo dell’armamento tranviario, dei binari e dell’asfaltatura dell’incrocio saranno eseguiti tra corso Sempione e via Domodossola, per un costo complessivo di circa un milione di euro.
Per quanto riguarda il cantiere in corso sul ponte di via Farini, si tratta di un importante intervento di manutenzione da parte del Comune di Milano e di Rete Ferroviaria Italiana con l’obiettivo di mantenere in efficienza le sue strutture portanti e consentire il completo rifacimento dei binari del tram, delle pavimentazioni stradali e dei marciapiedi. Dal 6 luglio al 6 settembre le lavorazioni richiederanno la chiusura al transito del ponte. La realizzazione di questo intervento è ripartita tra Comune di Milano e RFI e il costo è pari a 12 milioni di euro. Con il cantiere Atm interverrà sulle curve di innesto al cavalcavia, lato Ugo Bassi, per sostituire l’infrastruttura di binario.
“Milano è interessata da importanti cantieri di manutenzione straordinaria – dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Lavori pubblici -. Oltre a questi, nelle scorse settimane, sono stati avviati i cantieri di via Imbriani sempre in tema di manutenzione strade e binari, ma anche quello di Melchiorre Gioia per la manutenzione del tratto tombinato della Martesana che attraversa la città. Sappiamo che i cantieri generano disagi ma una città vitale ed efficiente si misura anche dalla capacità di rinnovare le proprie infrastrutture. Rifare i fondi stradali e gli armamenti tramviari, come già fatto in piazza Cinque Giornate e corso di Porta Vittoria negli scorsi anni, consente ai tram di percorrere la tratta con meno rumore e vibrazioni e in maggiore sicurezza, e alla strada di resistere maggiormente ai danni provocati dalle vibrazioni e dal contatto tra i binari e l’asfalto. Sono interventi che richiedono percorsi alternativi per i veicoli e la deviazione delle linee di trasporto pubblico per questo esigono una programmazione di lungo periodo e vengono effettuati nel periodo estivo”.

Per consentire l’esecuzione di questi importanti lavori, Atm ha previsto variazioni sulle percorrenze e gli itinerari delle linee di trasporto pubblico che transito nelle aree interessate dai cantieri. Per tutte le deviazioni è possibile consultare il sito di www.Atm.it.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...