Milano: il Garante del verde si esprime su forestazione, PGT e biodiversità

Il Garante segue con particolare attenzione le analisi delle cause e concause della distruzione di notevole parte del patrimonio arboreo cittadino in seguito alla tempesta della notte tra il 24 e il 25 luglio scorso

Milano: il Garante del verde si esprime su forestazione, PGT e biodiversità.

A Milano, il Garante del Verde, sempre attento a monitorare e verificare l’andamento delle segnalazioni cittadine riguardo il consumo di suolo e gli abbattimenti di alberi su suolo pubblico e privato, sta seguendo con particolare attenzione le analisi delle cause e concause della distruzione di notevole parte del patrimonio arboreo cittadino in seguito alla tempesta della notte tra il 24 e il 25 luglio scorso.

Con riferimento ai fondi PNRR destinati alle Città metropolitane per un grande progetto di rimboschimento urbano, il Garante del Verde ha approfondito il tema degli spazi immediatamente utilizzabili e plaude al lavoro svolto dall’Amministrazione comunale per il reperimento delle aree all’interno della città di Milano. Auspica che anche la Città metropolitana, di concerto con tutti i comuni del territorio, indispensabili per la riuscita dell’operazione, faccia il possibile per candidare il maggior numero di aree da riforestare, nell’ottica di una maggiore resilienza agli effetti dei cambiamenti climatici, sempre più sotto gli occhi di tutti e tutte. A tal proposito il Garante ha accolto con favore la notizia della proroga al 29 settembre per la presentazione delle domande, sperando che questa ulteriore finestra temporale venga utilizzata per aumentare le aree oggetto di intervento.

In questi ultimi tre mesi il Garante è stato anche coinvolto nel processo di revisione del PGT (Piano di Governo del Territorio) di cui si sta occupando l’Assessorato alla Rigenerazione urbana, esprimendo – anche in questa sede – parere favorevole rispetto all’obiettivo di aumentare la forestazione urbana e le superfici verdi (per cui i fondi del bando PNRR rappresentano un’importante opportunità) e promuovendo la riduzione dell’indice di consumo di suolo. A tal proposito, il Garante del Verde ha promosso iniziative volte ad armonizzare il “Regolamento d’uso e tutela del verde pubblico e privato” e il “Regolamento edilizio” con l’obiettivo di garantire una interdipendenza tra questi, proprio a maggiore tutela del verde esistente e allo scopo di ridurre il consumo di suolo.

Il Garante del Verde, partecipando attivamente al tavolo sulla biodiversità organizzato dal Comune di Milano, sottolinea infine l’importanza della preservazione della biodiversità urbana e periurbana, vegetale e animale, promuovendo un proficuo e costante dialogo tra l’Amministrazione comunale, gli operatori privati e i cittadini e le cittadine, per mettere in campo tutte le strategie necessarie, a partire da un censimento delle specie spontanee di valore, preservandone gli habitat minacciati, e delle specie aliene invasive, implementandone la lotta. Si rende inoltre necessaria, secondo il Garante, una revisione delle normative sulla compensazione a verde delle opere, eliminando le monetizzazioni e introducendo compensazioni reali basate sul calcolo dei servizi ecosistemici offerti dal Verde.

milano

LEGGI ANCHE

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

Commenti
Loading...