Milano, il Comune tra i beneficiari del piano Next Generation Eu

Milano, il Comune è tra i beneficiari dei contributi stanziati dal Governo, attraverso il piano Next Generation Eu finanziato dall’Unione Europea, per investimenti in progetti di rigenerazione volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

Con il decreto del 30 dicembre scorso è stata accolta la richiesta presentata dalla Giunta comunale che prevede un finanziamento complessivo da 20 milioni di euro per interventi sugli edifici popolari di proprietà comunale al quartiere Rizzoli e per la messa in sicurezza del fiume Lambro.

Sono previsti nel dettaglio 11,5 milioni per interventi di manutenzione straordinaria generale, riqualificazione energetica e impiantistica per i complessi Erp ubicati in via Rizzoli 13, 45, 73 e 87 che permetteranno la ristrutturazione e l’efficientamento degli edifici anche attraverso la sostituzione degli impianti meccanici ed elettrici esistenti; 8,5 milioni per interventi di protezione idraulica del territorio nelle aree golenali del fiume Lambro attraverso cui sarà possibile migliorare le prestazioni ecologiche, contenere il rischio idraulico e favorire la fruizione delle aree da parte della cittadinanza.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Prosegue così il lavoro dell’Amministrazione comunale per il fiume Lambro, già portato avanti nel corso degli ultimi anni attraverso ReLambro, il progetto per la Rete Ecologica del Lambro Milanese. In particolare sarà completata la riqualificazione dell’area dell’ex campo nomadi di via Idro. Più a sud, invece, sarà possibile proteggere meglio dalle esondazioni il territorio del parco Lambro dove sorgono importanti realtà sociali come Exodus e Ceas.

Grazie al piano Next Generation Eu sarà possibile portare a termine interventi decisivi per il quartiere Rizzoli – dichiara Pierfrancesco Maran, assessore alla Casa -. È fondamentale che le risorse messe a disposizione dall’Unione Europea siano utilizzate al meglio per migliorare la qualità della vita di chi abita negli edifici Erp di proprietà del comune di Milano

Siamo contenti per l’arrivo dei fondi che permetteranno di realizzare il primo parco fluviale innovativo metropolitano e serviranno per valorizzare tutta l’area nord Milano attraverso interventi di contenimento del rischio idraulico del fiume Lambro insieme ad azioni di valorizzazione ecologica e paesaggistica – dichiara Elena Grandi, assessora al Verde -. In questo modo renderemo l’area del fiume Lambro più sicura, attrattiva e fruibile dalla cittadinanza”.

Soddisfazione per gli interventi imminenti anche da parte del Municipio 3, territorio in cui insistono gli edifici del quartiere Rizzoli e il parco Lambro. “Si tratta di un grande risultato – dichiara Caterina Antola, Presidente del Municipio 3che sottolinea il lavoro realizzato per sostenere le richieste della cittadinanza con particolare attenzione alla manutenzione degli edifici Erp, al fiume Lambro e alle aree attigue”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...