Milano, dal coltivatore alle tavole dei cittadini: si allarga la rete dei mercati agricoli grazie al Comune

Ad aggiungersi all’offerta di prodotti stagionali e del territorio sarà ‘Il buono in tavola’, attivo in piazza Sant’Eustorgio già da due anni e che ora raddoppia

Milano, dal coltivatore alle tavole dei cittadini: si allarga la rete dei mercati agricoli grazie al Comune.

Verdura, carne, formaggi e prodotti delle campagne: a Milano si allarga la rete della vendita diretta di prodotti agricoli nelle piazze e nelle vie della città.
Con una delibera di Giunta il Comune di Milano ha dato il via libera per l’attivazione di un nuovo mercato agricolo, che si andrà ad aggiungere a quelli che dal 2019 sono presenti in città.

Ad arricchire l’offerta di prodotti stagionali e del territorio sarà il mercato agricolo ‘Il buono in tavola’, che già da due anni è attivo in piazza Sant’Eustorgio e che ora raddoppia: ogni giovedì dalle 7 alle 15 in via Ansperto sarà quindi possibile acquistare prodotti delle campagne e della produzione agricola integrata.

“L’abitudine di acquistare cibo buono e sano sotto casa è ormai qualcosa a cui i milanesi non vogliono rinunciare e questo ci rende orgogliosi – sottolinea la Vicesindaco con delega alla Food Policy Anna Scavuzzo -. La rinnovata volontà di molte aziende agricole di voler aprire nuovi mercati settimanali in giro per la città è segno che c’è forte richiesta e questo non può che essere positivo per chi come la nostra Amministrazione da anni lavora sulla Food Policy. Come più volte abbiamo sottolineato, una buona politica del cibo abbraccia tutta la filiera: dal produttore al consumatore. E i mercati agricoli che sono nati negli anni in città sono di certo un tassello fondamentale per promuovere tra i cittadini le buone abitudini nel consumo del cibo: dal rispetto della stagionalità alla scelta dei prodotti locali”.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...