Milano, Consiglio Comunale: approvato il Bilancio di previsione 2020-2022

Al via un fondo di 3 milioni per l’emergenza Coronavirus. Tasca: “Necessario approvarlo per non bloccare la città. Grazie a colleghe e colleghi assessori, a consigliere e consiglieri per aver privilegiato il senso delle istituzioni ad interessi di partito”

Milano, 6 marzo 2020 – Con 20 voti favorevoli e 7 contrari il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di previsione 2020-2022. Il voto finale è giunto dopo diverse sedute e una lunga maratona terminata nella notte.

La delibera approvata attesta l’equilibrio di parte corrente a 3,4 miliardi di euro, mentre per la parte in conto capitale è di 3 miliardi di euro. L’Aula ha anche discusso e votato la creazione di un fondo di 3 milioni di euro per finanziare misure a favore dei cittadini a fronte dell’emergenza Coronavirus. Il fondo, per la parte corrente, è stato costituito con il contributo congiunto di maggioranza e opposizione, che dopo un confronto politico anche dai toni aspri, hanno convenuto con senso di responsabilità istituzionale sulla soluzione indicata.

“Era necessario approvare il bilancio il prima possibile in questo momento difficile per Milano – afferma l’assessore al Bilancio Roberto Tasca – per poter affrontare l’emergenza permettendo alla città di continuare a garantire le attività amministrative. Da subito, si aprirà un tavolo di coordinamento in seno alla Presidenza del Consiglio e composto da tutte le componenti politiche, per valutare e gestire i bisogni di tutta la città. Vorrei ringraziare le colleghe e i colleghi assessori per l’unità dimostrata in questi giorni difficili, dove il confronto politico e la situazione generale che stiamo vivendo si sono intersecati in modo continuo. Ringrazio le consigliere e i consiglieri comunali che hanno svolto il proprio lavoro con correttezza e senso delle istituzioni e hanno consentito una rapida approvazione. E infine, ma non da ultimi, ringrazio gli uffici che come sempre e anche in giorni complicati non hanno fatto mancare il loro apporto professionale e decisivo”.

Il fondo di emergenza prevede uno stanziamento di 1 milione in conto capitale e 2 milioni di euro in parte corrente con il quale da subito il Comune inizierà a fronteggiare la crisi. Si tratta di soldi destinati alle famiglie che affrontano la chiusura delle scuole, ai cittadini più anziani e fragili e al mondo del lavoro. La somma è contenuta, ma vi è l’impegno della Giunta ad approfondire la ricerca di altre disponibilità. In questo, sarà essenziale l’intervento combinato con Governo e Regione per rendere compatibile ogni intervento con i vincoli di legge che il Comune deve rispettare.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...