fbpx
CAMBIA LINGUA

Meloni: «Oltre un miliardo in due anni per la Terza Età»

La premier: «Diamo finalmente risposte concrete ai bisogni dei nostri oltre 14 milioni di anziani, ai non autosufficienti e alle loro famiglie»

Meloni: «Oltre un miliardo in due anni per la Terza Età».

Oltre un miliardo di euro per avviare la riforma sull’assistenza a 14 milioni di anziani e una nuova “prestazione universale” introdotta in via sperimentale e graduata per i casi gravissimi. Dopo una messa a punto serrata da parte dei tecnici dei ministeri competenti, in costante confronto con il Mef, il governo approva il decreto legislativo attuativo del Patto per la Terza Età.

Nel corso del Question Time tenutosi alla Camera ieri, la Presidente del Consiglio Meloni, rispondendo ad una interrogazione della Lega sullo stato di attuazione della legge delega per la non autosufficienza degli anziani (legge 33/23), aveva annunciato l’arrivo in Consiglio dei ministri del decreto legislativo che stanzia complessivamente oltre un miliardo di euro per i primi due anni.

«Come promesso abbiamo approvato oggi un decreto legislativo attuativo del Patto per la Terza Età: è una riforma di cui andiamo orgogliosi e che l’Italia aspettava da più di 20 anni, solo una tappa di un percorso che andrà avanti per tutta la Legislatura». Lo ha dichiarato la premier a margine del Cdm di oggi.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

«Con più di 1 miliardo di euro in due anni e l’avvio della sperimentazione di una prestazione universale che consentirà di aumentare di oltre il 200% l’assegno di accompagnamento degli anziani più fragili e bisognosi, diamo finalmente risposte concrete ai bisogni dei nostri oltre 14 milioni di anziani, ai non autosufficienti e alle loro famiglie», ha concluso Meloni.

meloni copia 11

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×