Lombardia, mascherine obbligatorie all’aperto fino al 14 luglio

Il governatore regionale Attilio Fontana: “Se avessimo avuto maggiore autonomia durante lʼemergenza avremmo dato una risposta migliore”

Milano, 29 Giugno 2020 – Almeno fino al 14 luglio in Lombardia chi è all’aperto avrà l’obbligo di indossare la mascherina.

LA PROROGA

L’ordinanza, introdotta per la prima volta il 5 aprile, inizialmente per una sola settimana,  è poi stata via via prorogata. Ad oggi per altri 15 giorni sarà dunque previsto l’uso di una mascherina o, in mancanza d’altro, di un foulard o una sciarpa.Sui luoghi di lavoro dovrà inoltre essere misurata la temperatura ai dipendenti.

La nuova ordinanza, firmata dal presidente della Regione Attilio Fontana, che entrerà in vigore dal primo luglio, permetterà dal 10 luglio l’apertura di discoteche e sale da ballo. Dallo stesso giorno saranno consentiti anche gli sport da contatto: via libera dunque anche al tanto atteso calcetto.

LE DICHIARAZIONI DI FONTANA

“Nonostante il fastidio della mascherina, soprattutto con il caldo di luglio, sono dell’idea che occorra proseguire con il suo mantenimento sino al 14 luglio” ha anticipato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana su Facebook. “Fa caldo, molto caldo, ma il parere dei virologi è ancora di mantenere le precauzioni anti contagio, prima fra tutte, l’uso della mascherina” ha scritto Fontana.

«Per uscire dalla crisi non possiamo e vogliamo essere sommersi dai tempi che burocrazia ci impone, dobbiamo avere il coraggio di andare oltre queste regole che ci stanno strozzando», ha affermato Fontana. «La Regione – ha proseguito – deve farsi interprete di questa volontà che emerge da tutte le classi produttive, dobbiamo avere coraggio intervenire fino ai limiti consentiti dalla legge e dimostrare che ci sono altre strade percorribili anche a livello nazionale».


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...