“Lombardia 2030”, Fontana: «Regione più inclusiva e connessa»

È così che il Presidente Attilio Fontana immagina la Lombardia da qui al 2030

“Lombardia 2030”, Fontana: «Regione più inclusiva e connessa».

Una Lombardia più connessa e inclusiva, una smart land sostenibile e innovativa dove si fanno sempre più investimenti e che non lascia indietro nessuno.

È così che il Presidente Attilio Fontana immagina la Lombardia da qui al 2030. Ha tracciato la strada nel corso dell’evento promosso dalla Regione intitolato proprio “Lombardia 2030”.

Presente una nutrita pattuglia del governo Meloni: il vicepremier Matteo Salvini e i ministri Daniela Santanché, Roberto Calderoli e Giancarlo Giorgetti.

All’Hangar Bicocca di Milano, oggi c’era anche una folta rappresentanza del mondo delle imprese. A partire dal Presidente di Confindustria Carlo Bonomi. Ma c’erano anche Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, Marco Tronchetti Provera, vicepresidente esecutivo e ad di Pirelli, ed Ettore Prandini, presidente di Coldiretti.

Presenti nel parterre o in collegamento l’ad di Eni, Claudio Descalzi, quello di Intesa San Paolo Carlo Messina, e l’ad del Gruppo Unicredit Andrea Orcel.

Fontana, ricandidato per un secondo mandato alle elezioni regionali del prossimo anno che si terranno probabilmente il 12 e 13 febbraio, ha annunciato la creazione di un tavolo permanente per realizzare il futuro della Lombardia.

fontana

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...