Livorno, 185mila euro di contributi a disposizione di imprese e professionisti della micro-innovazione digitale

Nei prossimi giorni le linee guida del bando saranno illustrate in videoconferenza agli imprenditori di Livorno, Collesalvetti e Rosignano

Livorno, sono state presentate oggi, martedì 8 giugno, nella Sala Cerimonie del Palazzo Comunale di Livorno, le linee principali del nuovo bando della Regione Toscana destinato alla microinnovazione digitale dell’area costiera livornese.

Erano presenti, tra gli altri, l’assessore alle attività produttive della Regione Toscana, Leonardo Marras, il sindaco di Livorno Luca Salvetti e l’assessore a lavoro e sviluppo economico Gianfranco Simoncini, il sindaco di Collesalvetti Adelio Antolini e il sindaco di Rosignano Marittimo Daniele Donati.

Il bando metterà a disposizione risorse per 185mila euro per l’acquisto di servizi innovativi di supporto ai processi di trasformazione digitale delle imprese. Destinatari del bando sono le micro, piccole e medie imprese, e i professionisti, che operano nei Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Si tratta di risorse residue nell’ambito di quelle destinate all’Accordo di Programma di adozione del PRRI (Piano di Riconversione e Riqualificazione Industriale) sottoscritto il 20/10/2016, e all’Accordo di Programma per la realizzazione del Polo Urbano per l’Innovazione della città di Livorno sottoscritto il 25/6/2019, e che i tre sindaci dei comuni interessati avevano chiesto al presidente Giani di poter utilizzare destinandoli ad incentivi a favore di MPI che realizzino investimenti caratterizzati da contenuti tecnologici, digitali ed innovativi, con modalità simili a quelle già attivate dal Comune di Livorno nell’ottobre 2020 con un bando pubblico per la concessione di contributi a sostegno dell’innovazione digitale e dello start up giovanile, e che ha visto esaurirsi lo stanziamento iniziale, pari a 200mila euro, in poco più di un mese.
L’assessore Marras aveva accolto favorevolmente la richiesta presentata da Livorno, Collesalvetti e Rosignano, impegnando gli uffici regionali a trovare soluzioni efficienti in grado di collocare la totalità delle risorse residuali generate dalla gestione dei Protocolli di insediamento al sostegno delle MPI localizzate nei comuni dell’Area di crisi industriale complessa di Livorno.

Adesso, con la delibera approvata ieri dalla Giunta Regionale, sarà possibile, a partire dalla pubblicazione del bando che dovrebbe aprirsi il 15 Luglio, dare importanti sostegni alle MPMI dell’area costiera livornese che intendono acquisire servizi innovativi di supporto ai processi di trasformazione digitale.

L’aiuto sarà concesso a sportello, nella forma di contributo a fondo perduto. La fase di presentazione delle domande sarà gestita tramite il portale di Sviluppo Toscana SpA.

Il costo totale di ciascun progetto presentato deve essere compreso tra 7.500 e 100mila euro.

I progetti dovranno concludersi entro 12 mesi dall’avvio.

“Spenderemo in questo modo, fino all’ultimo centesimo, le risorse messe a disposizione dell’accordo di programma siglato a suo tempo con i tre comuni – ha detto l’assessore Marras. È importante portare sempre più nel digitale anche le piccole e micro imprese. L’iniziativa di oggi va in questa direzione. In futuro dovremo digitalizzare tutto, anche le attività più tradizionali. Dobbiamo sollecitare le aziende a muoversi in tal senso: ma va detto che le imprese sembrano ricettive da questo punto di vista, come si è visto dal successo del bando per l’innovazione, rivolto anche alle start up giovanili, che il Comune di Livorno ha pubblicato ad ottobre 2020, pochi mesi fa”.

Il sindaco Salvetti ha ringraziato la Regione Toscana per aver accolto le proposte giunte dal territorio livornese, auspicando che seguano altri interventi economici tesi a colmare il divario che c’è tra la costa toscana e il centro della regione.

“In questi mesi – ha detto l’assessore Simoncini – siamo riusciti a utilizzare tutte le risorse a disposizione per il sostegno alle imprese, e visto che presso la Regione c’erano risorse residue, abbiamo chiesto che fossero utilizzate nei tre comuni dell’Accordo di Programma. Per Livorno è un fatto importante, perché si lega al bando per l’Innovazione Digitale portato avanti con successo nell’autunno scorso, ed è preludio ad un nuovo bando da 200mila euro che il Comune di Livorno farà uscire ad ottobre. In totale ben 600mila euro nell’arco di un anno, un bel segnale – ed anche una bella sfida – per imprese e professionisti. Sottolineo che sono tutti contributi dati a sportello, quindi l’impresa presenta il progetto e in caso di approvazione il sostegno arriva subito in base alle fatture, senza perdere tempo in graduatorie e altri complessi passaggi burocratici. Nei prossimi giorni, tramite Sviluppo Toscana, organizzeremo eventi in videoconferenza per illustrare più dettagliatamente le linee di questa misura agli imprenditori dei tre comuni interessati, in modo che si facciano trovare pronti a luglio, al momento della pubblicazione del bando”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...