Lecco, opportunità per la ripartenza

Lecco, nuova partecipazione, per l’assessore alle politiche sociali del Comune di Lecco Riccardo Mariani, ad un convegno, questa volta online, sul tema della coprogettazione, che vede il modello di Lecco interessare realtà anche molto distandi geograficamente dalla città di Lecco.

L’assessore ha infatti partecipato e portato l’esperienza lecchese al web meeting intitolato “Coprogettazione: opportunità per la ripartenza. Pubblico e Privato insieme per il Terzo settore”, organizzato giovedì scorso dal progetto europeo ENISIE (Enabling Network-based Innovation through Services and Institutional Engagement) all’interno del programma di cooperazione Interreg VA Italia-Malta. Insieme all’assessore hanno preso parte al meeting alcuni esponenti del Terzo settore provenienti da diverse aree d’Italia: Caterina Riccotti, assessore alle politiche sociali del Comune di Scicli, Enzo De Bernardo, direttore nazionale Confcooperative Federsolidarietà, Emilio Emmolo, funzionario Confcooperative Federsolidarietà Nazionale, Rosario Sapienza, presidente di Impact Hub Siracusa, Giusi Palermo, presidente Confcooperative Federsolidarietà Sicilia, Lorenzo Guerra, presidente Cooperativa Sociale Aeris, Consorzio Consolida, Nello Aprile, dirigente aziendale della Cooperativa sociale Medi Care di Ragusa e Sebino Scaglione, presidente della Cooperativa sociale PassWork di Canicattini Bagni – Siracusa.

“Si tratta della continuazione di un percorso di collaborazione poltica e istituzionale, con la città di Siracusa in particolar modo, a cui si sono aggiunti nel corse dell’evento anche la città di Ragusa e il suo territorio – spiega l’assessore alle politiche sociali del Comune di Lecco Riccardo Mariani. È il terzo momento di confronto infatti sui temi del welfare organizzato in Sicilia a cui Lecco è stata chiamata a dare il proprio contributo attraverso la mia partecipazione, una partecipazione che con tutta probabilità continuerà, perché le sollecitazione da me fatte sul come far attecchire i temi della coprogettazione e dell’impresa sociale anche in questi territori hanno determinato la volontà di proseguire anche durante l’estate. Una due giorni sarà quindi organizzata già nei prossimi mesi per trovare una forma concreta a quanto condiviso e mettere a frutto gli input raccolti, segno tangibile di come Lecco e le sue politiche sociali e di welfare abbiano superato i confini del territorio lecchese, ma anche in maniera consolidata, di quello lombardo”


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...