Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in visita al MUDEC di Milano

108

Milano, 15 novembre 2017 – “Siamo particolarmente soddisfatti che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella abbia apprezzato un modello innovativo di governance basato su un chiaro rapporto pubblico-privato di un museo che ha raggiunto, in solo 2 anni e mezzo, il milione di visitatori paganti. Questa visita rappresenta per noi un altro importante riconoscimento all’offerta di palinsesto culturale, che nel 2018 culminerà con la grande mostra dedicata a Frida che inaugurerà il 1° febbraio.”

Con queste parole l’Amministratore Delegato del Gruppo 24 ORE Franco Moscetti accoglie la visita del Presidente Sergio Mattarella al MUDEC, il Museo delle Culture di Milano, che nella giornata del 14 novembre ha inaugurato la nuova biblioteca. Ad accogliere il Presidente della Repubblica c’erano le alte cariche istituzionali ed imprenditoriali, dal Sindaco Giuseppe Sala all’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno, dal Presidente del Gruppo 24 ORE Giorgio Fossa all’AD Franco Moscetti, nonché da tutto lo staff del Museo, che ha illustrato al Presidente la Collezione Permanente e la mostra “Egitto: La straordinaria scoperta del faraone Amenofi II”.

Il Presidente ha anche visitato la nuova sala di lettura del MUDEC, aperta al pubblico proprio dal 14 novembre, in concomitanza con l’avvio della nuova edizione di Bookcity Milano in programma dal 16 al 19 novembre. Forte di un patrimonio di quasi 4.000 monografie sempre in espansione, la biblioteca del MUDEC rispecchia la raccolta di oggetti del museo: spesso infatti i nuclei librari giungono come doni assieme alle opere, per tale motivo in occasione delle mostre che si terranno negli spazi dedicati, seguiranno presso la sala lettura delle vetrine con focus bibliografici specifici.

Una delle particolarità della nuova biblioteca del MUDEC è che custodisce un cospicuo numero di titoli specialistici di difficile reperimento relativi a: le culture precolombiane e amazzoniche, le diverse tecniche artistiche cinesi e giapponesi, la storia delle esplorazioni, oltre che numerosi cataloghi di mostre a tema non europeo tenutesi in Italia e all’estero, cataloghi d’asta e periodici specifici. La Sala lettura, fanno sapere dal museo, sarà anche la sede di un palinsesto di eventi dedicato alle letture per tutte le età.

Articolo di Settimio Martire

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...