fbpx
CAMBIA LINGUA

Il Comune di Mantova ha partecipato all’evento “Cities for Life” contro la pena di morte

Un avvenimento mondiale che ricorre ogni 30 novembre

Il Comune di Mantova ha partecipato all’evento “Cities for Life” contro la pena di morte.

Anche il Comune di Mantova ha partecipato all’iniziativa “Cities for Life”, un avvenimento mondiale che ricorre ogni 30 novembre, anniversario della prima abolizione della pena di morte in uno Stato europeo. Nel 1786 il Granducato di Toscana divenne il primo territorio con la pena capitale abolita. A Mantova, per la ricorrenza, è stata illuminata di rosso la fontana di Porta Pradella.

La manifestazione è stata organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio e sostenuta da altre associazioni fra cui Amnesty International Italia e vi aderiscono molte città a livello mondiale che illuminano di rosso un proprio monumento come simbolo di opposizione alla pena di morte.

«Continuare a far conoscere come questa pratica sia ancora diffusa nel mondo – ha commentato l’assessora alla Solidarietà internazionale del Comune di Mantova Alessandra Riccadonnae mantenere alta l’attenzione sul tema rimane importante seppur nel nostro paese sia stata abolita dall’entrata in vigore della Costituzione nel 1948 all’articolo 27. Sono 55 gli Stati in cui la pena capitale è ancora praticata e spesso usata come metodo discriminante verso le minoranze siano esse linguistiche, di genere, etniche o religiose e oltre 883 esecuzioni avvenute nel 2022 in 20 diversi stati, il numero più alto negli ultimi 5 anni. Un po’ di speranza arriva dall’abolizione della pena di morte da parte di sei Stati».

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Cities1

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×