Grosseto, il Comune sostiene la Fondazione Polo Universitario Grossetano

La Giunta ha deliberato un contributo volontario di 200mila euro

Grosseto, l’Amministrazione comunale sostiene la Fondazione Polo Universitario Grossetano nel suo lavoro di ricerca e formazione di alto livello. Per questo la Giunta ha deliberato di destinare al Polo un contributo volontario di 200mila euro.

“Crediamo fermamente nel profondo valore formativo di questa istituzione – spiegano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco e assessore alla Cultura Luca Agresti – e nell’importanza di avere nella nostra città un centro universitario che punta sulle vocazioni del territorio, come ambiente, turismo, beni archeologici e culturali. La collaborazione con la Fondazione è per noi motivo di orgoglio e ringraziamo la presidente Gabriella Papponi Morelli per le numerose iniziative che organizza, riuscendo a coinvolgere anche un pubblico di non addetti ai lavori”

“L’offerta di studio proposta dalla Fondazione Polo Universitario Grossetano è ampia – commenta l’assessore all’Istruzione, Chiara Veltroni – sono tanti gli indirizzi tra cui scegliere il proprio corso di laurea. Negli anni questa realtà è cresciuta arrivando ad attivare anche master e specializzazioni ed è arrivata a rivolgersi non solo agli studenti e al mondo scolastico in generale, ma anche agli ordini professionali, alle istituzioni e agli operatori economici”.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

I corsi di laurea attivati nella sede grossetana sono: Economia e commercio, Scienza economiche e bancarie, Scienze politiche, Scienze Storiche e del Patrimonio Culturale, Infermieristica, Giurisprudenza, Impresa, ambiente e sistemi agroalimentari, Scienze dell’educazione e della formazione.

“Il prezioso contributo economico del Comune di Grosseto – dichiara la presidente della Fondazione Polo Universitario Grossetano, Gabriella Papponi Morelli – permette alla Fondazione Polo Universitario di erogare corsi di laurea e di alta formazione, ma anche di adempiere alla Terza Missione, sviluppando progetti culturali centrali nei processi di vita della società come la consapevolezza civile, la crescita sostenibile, la ricerca e l’innovazione. Siamo grati all’Amministrazione Comunale per la collaborazione ed il sostegno ad ogni nostra iniziativa”.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...