fbpx
CAMBIA LINGUA

Fori Imperiali: Sangiuliano presenta il progetto di riqualificazione dell’area archeologica

Annunciati i vincitori del bando internazionale "La Nuova Passeggiata Archeologica"

Fori Imperiali: Sangiuliano presenta il progetto di riqualificazione dell’area archeologica.

Il panorama storico e culturale di Roma si prepara a vivere un nuovo capitolo con la riqualificazione dei Fori Imperiali. L’annuncio è avvenuto ieri, martedì 2 aprile, durante un evento svoltosi ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, ed organizzato dal Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, in collaborazione con il Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e il Sovrintendente Capitolino Claudio Parisi Presicce.

L’incontro ha visto la presentazione della graduatoria provvisoria del bando internazionale del progetto “La Nuova Passeggiata Archeologica“, che mira a trasformare l’Area dei Fori Imperiali in un polo culturale e turistico di livello mondiale. Indetto lo scorso ottobre da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, ha attratto l’attenzione di numerosi studi di architettura e urbanistica, con 23 proposte progettuali pervenute.

A vincere è stato lo studio Labics di Maria Claudia Clemente e Francesco Isidori. Il loro concept, accuratamente valutato dalla Commissione giudicatrice presieduta dall’architetto portoghese Joao Luis Carrillho da Graça, ha dimostrato di rispondere in modo completo ed esaustivo alle richieste del bando.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il progetto Labics propone un approccio integrato e dettagliato, articolando le soluzioni nei diversi lotti di intervento con una particolare attenzione ai dettagli. La proposta si distingue per la chiara identificazione delle relazioni trasversali tra via dei Fori Imperiali e le aree archeologiche adiacenti, garantendo spazi fruibili e accessibili sia ai pedoni che ai ciclisti. Particolarmente convincenti sono state considerate le soluzioni proposte per la sistemazione della scarpata sottostante via Nicola Salvi e il progetto del centro servizi su via del Tempio della Pace.

L’obiettivo è creare un grande anello pedonale che colleghi l’intera area archeologica centrale della città, integrando le bellezze storiche con la vita quotidiana dei rioni circostanti. La Nuova Passeggiata Archeologica sarà caratterizzata da spazi pedonali, aree verdi, balconate, percorsi sopraelevati e percorsi ciclo-pedonali, con un investimento stimato di euro 18.800.000,00 al netto di I.V.A.

Tra i primi impegni da Ministro c’è stata una lunga interlocuzione con il Sindaco di Roma per la riqualificazione dell’area dei Fori Imperiali che ha portato alla sottoscrizione di un protocollo frutto del lavoro del Tavolo tecnico congiunto per la valutazione del progetto sull’area dei Fori a cui erano presenti, per il Ministero della Cultura, il Direttore del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo e la Soprintendente Speciale di Roma, Daniela Porro – ha spiegato il Ministro della Cultura Sangiuliano, sottolineando l’importanza di preservare e valorizzare il patrimonio storico di Roma -. Nel protocollo, firmato da me e dal Sindaco Roberto Gualtieri, sono stati fissati alcuni punti cardine e imprescindibili per l’intervento che si andrà a realizzare”.

Tra quelli citati, “il rispetto del vincolo storico di via del Fori Imperiali, già concepito in epoca napoleonica con i progetti affidati prima a Giuseppe Valadier e Giuseppe Camporesi e poi all’architetto francese Louis-Martin Berthault, il primo a proporre un asse lineare tra Campidoglio e Colosseo, con un progetto particolarmente interessante anche per la sua capacità di ricomporre gli scavi archeologici in un disegno unitario”.

 Il progetto vincitore sarà ora sottoposto a verifiche di legge e successivamente sarà avviata la fase di perfezionamento del progetto di fattibilità tecnico-economica. Si prevede che i lavori possano iniziare entro settembre, se tutte le tempistiche saranno rispettate.

La Nuova Passeggiata Archeologica rappresenta solo il primo tassello di un progetto più ampio di trasformazione del Centro Archeologico Monumentale di Roma (CArMe), con un investimento complessivo di 282 milioni di euro nel triennio 2025-2027.

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×