fbpx
CAMBIA LINGUA

Filovia a Nimes, nuovo step del cantiere nella città. Sottopasso aperto entro Vinitaly

Tra i lavori in programma, anche la realizzazione della cabina elettrica

Filovia a Nimes, nuovo step del cantiere nella città. Sottopasso aperto entro Vinitaly.

Conto alla rovescia per l’apertura del sottopasso di via Città di Nimes. La ditta che sta eseguendo i lavori conferma che il cronoprogramma sarà rispettato, il sottopasso sarà cioè aperto al traffico prima di Vinitaly, in programma dal 14 al 17 aprile.
Ciò comporterà un significativo miglioramento della viabilità non solo della zona ma più in generale di tutto il traffico cittadino, alleggerendo le arterie che gravitano intorno all’area del quartiere e consentendo agli automobilisti di poter attraversare senza interruzione la città dal tratto di Porta Palio a Breccia Cappuccini, e viceversa.
Dopo qualche settimana saranno pronte anche le rampe di entrata e uscita dalla galleria all’altezza di Porta Nuova, completando così la nuova viabilità legata al cantiere di via Città di Nimes con vantaggi per tutta la circolazione cittadina.
Basta passare vicino al cantiere per rendersi conto dell’imponenza dell’opera pubblica che si sta realizzando, a favore di una mobilità più efficiente e sostenibile ma anche di una città più moderna e competitiva.  Le ruspe in azione stanno livellando la superficie della galleria, nel frattempo da oggi il traffico viene ribaltato sul primo  impalcato, lato Porta Nuova, dove a fine dicembre si erano posate otto travi.
Operazione che sarà ora replicata sull’altra metà del Ponte,  rovesciando il passaggio del Trasporto Pubblico Locale e iniziando con la demolizione della strada esistente. Nei prossimi giorni e’ prevista la fresatura e rimozione del manto stradale, lo scavo e la realizzazione delle spalle di fondazione, la  posa delle travi da ponte e dell’armatura con relativi getti dell’impalcato.
Tra i lavori in programma, anche la realizzazione della cabina elettrica.
Saranno invece terminate per maggio le rampe di ingresso e uscita dalla galleria all’altezza di Porta Nuova, opere che, una volta fruibili, permetteranno di definire la viabilità circostante. Nel frattempo, viene mantenuto l’attuale anello circolatorio a senso unico attivato con l’inizio del cantiere.
Abbiamo ricevuto conferma da parte della ditta che esegue i lavori che il sottopasso verrà aperto prima di vinitaly – ha detto l’assessore alla Viabilità Tommaso Ferrari-. Si tratta di un cantiere molto complesso, come abbiamo sempre detto Verona deve tornare ad inaugurare una grande stagione di opere pubbliche, che fanno evolvere la città migliorandola. Quando la filovia sarà in funzione avremo un trasporto pubblico sicuramente più efficiente e il combinato disposto con il finanziamento di 25 nuovi chilometri di piste ciclabili darà valide alternative ai veronesi per spostarsi in città senza usare il mezzo privato. La prospettiva è di mettere in campo più soluzioni possibili, un puzzle di iniziative di cui la filovia è certamente un tassello importante“.
Sui dettagli dei lavori è intervenuto il presidente di Amt3 Giuseppe Mazza. “Sul lato di Porta Nuova lo scavo è di fatto terminato mentre si procede sul lato di Porta Palio. Il fatto di aver spostato il transito del trasporto pubblico locale su lato opposto del ponte permette di completare lo scavo nei tempi previsti, aprendo la galleria entro Vinitaly- afferma Mazza-. Attorno a questo nodo ci sarà un evidente miglioramento del traffico e ne beneficeranno tutti i veronesi, che in questi mesi di cantiere hanno contribuito a decongestionare il traffico scegliendo percorsi alternativi“.
Il presidente Mazza ha sottolineto “lo sforzo effettuato da Amministrazione, Amt3 e impresa esecutrice per rispettare il cronoprogramma e realizzare un’opera di tale complessità in meno di un anno” evidenziando come la viabilità provvisoria abbia saputo far fronte ad importanti eventi e manifestazioni cittadine come Fieracavalli“.
Filovia a Nimes, nuovo step del cantiere nella città. Sottopasso aperto entro Vinitaly

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×