fbpx

Dibattito sul salario minimo: le opposizioni criticano la posizione del centrodestra

A seguito di alcune dichiarazioni in merito alla proposta di legge per l’introduzione del salario minimo in commissione, il centrosinistra critica la posizione della maggioranza. Non mancano le risposte degli esponenti di destra.

Dibattito sul salario minimo: le opposizioni criticano la posizione del centrodestra

A seguito di alcune dichiarazioni in merito alla proposta di legge per l’introduzione del salario minimo in commissione, il centrosinistra critica la posizione della maggioranza. Non mancano le risposte degli esponenti di destra.

Oggi, 18 ottobre, Walter Rizzetto, presidente della commissione Lavoro di Fratelli d’Italia, chiede di rinviare il provvedimento della proposta di legge per l’introduzione del salario minimo in commissione.
La posizione del centrosinistra è netta, consegue dal fatto che il salario minimo è una iniziativa che rientra nella “quota opposizione”. Ritengono abbia il diritto di essere discussa in Aula.
Le opposizioni criticano la scelta del centrodestra. Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana, spiega la sua posizione affermando “Ai lavoratori, scappando per l’ennesima volta, date uno schiaffo in faccia”.
Anche il 5 stelle intervengono, le parole di Giuseppe Conte: “Siamo stati cinque mesi in commissione, con un ciclo di audizioni in cui è stato ascoltato anche il Cnel, e ora buttate la palla in tribuna sfruttando il Cnel, sfruttando il rimpallo tra Cnel e voi, per compiere il delitto perfetto, per arrivare al rinvio in commissione, vale a dire rinviare la proposta in commissione e farla morire lì”.
Non sono mancate le risposte degli esponenti della maggioranza, alle critiche poste sull’argomento del salario minimo. Il centrosinistra è accusato di “fare propaganda sui lavoratori”.
Il capogruppo di Fratelli d’Italia, Tommaso Foti, risponde ponendo degli interrogativi di riflessione: “ci spiegate se era uno sbaglio allora individuare 9 euro o una presa in giro oggi quella di individuare la stessa cifra? Spiegate le ragioni sotto il profilo sociale. È una cifra solo buttata lì. La differenza tra quest’Aula e lo stadio è che qui c’è chi è abituato a fare leggi, altri in fuga dallo stadio vengono qui a comportarsi come se fossero in uno stadio.”

Dibattito sul salario minimo: le opposizioni criticano la posizione del centrodestra

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×