Dalla Regione 7 milioni di euro per valorizzazione beni ecclesiastici

Milano, 24 novembre 2020 – Valorizzazione beni ecclesiastici. Altri 2 milioni di euro, stanziati dalla Giunta Fontana, su proposta dell’assessore all’Autonomia e Cultura, Stefano Bruno Galli, consentiranno lo scorrimento della graduatoria dell’avviso pubblico e quindi il finanziamento di altri progetti. Si tratta infatti dei beni culturali appartenenti a enti e istituzioni ecclesiastiche. In tutto sono oltre 7 i milioni di euro investiti dalla Regione Lombardia nella ristrutturazione del patrimonio ecclesiastico. Ovvero di tesori che appartengono in profondità alla cultura delle comunità territoriali.

L’obiettivo

Il bando aveva infatti l’obiettivo di promuovere e sostenere progetti finalizzati alla conservazione, valorizzazione e incremento dell’utilizzo pubblico di beni culturali mobili e immobili di proprietà di enti e istituzioni ecclesiastiche.

Le risorse di Regione Lombardia

Le risorse stanziate dalla Regione ammontano quindi a 7.072.928 euro. Il bando ha incontrato un grande successo. Visto che il valore complessivo dei progetti finanziati ammontava infatti a un totale di 18.600.758 euro.

Contributi alle realtà locali

Tutto il territorio regionale (Province e Diocesi lombarde o proprietarie di beni situati in Lombardia) è stato infatti interessato dai contributi.

La suddivisione territoriale

Questa infatti la divisione: a Bergamo 16 progetti finanziati, Brescia 12, Como 6, Cremona 2, Lecco 3, Lodi 4, Mantova 3, Milano 17, Monza Brianza 4, Pavia 5, Sondrio 6, Varese 9. Per un totale, quindi, di 87 progetti finanziati.

Galli: somme per 87 progetti per valorizzazione enti ecclesiastici

“Sin dall’inizio della legislatura – ha sottolineato l’assessore Stefano Bruno Galli – abbiamo ritenuto fondamentale investire nella valorizzazione dei beni culturali. Lo abbiamo fatto quindi anche durante questo periodo particolare in piena emergenza Coronavirus. Infatti continuiamo a ritenere strategico questo settore. L’incremento approvato in Giunta quindi ci consente pertanto di finanziare altri progetti esclusi”.

I numerosi beni di realtà ecclesiastiche

“In Lombardia – ha ricordato l’assessore – sono numerosi i beni appartenenti a enti e istituzioni ecclesiastiche. Essi rappresentano il cuore delle nostre comunità territoriali e un elemento essenziale dell’identità culturale”.

Ulteriori risorse per la valorizzazione

“Abbiamo pertanto reperito altre risorse – ha spiegato l’assessore – per valorizzarne un numero sempre maggiore”. “Siamo infatti voluti andare incontro – ha concluso Stefano Bruno Galli – a chi ha presentato la domanda su un bando che ha raccolto davvero ampi e diffusi consensi”.

I progetti ammessi

Qui di seguito, quindi, i 21 progetti ammessi a finanziamento degli 87 totali a seguito scorrimento graduatoria. Con suddivisione per provincia, città, tipologia di intervento e finanziamento.

Bergamo
  • Parrocchia di S. Omobono, Sant’Omobono Terme, intervento di restauro nonchè di consolidamento strutturale delle coperture, 140.000 euro.
  • Parrocchia San Nicola da Bari Vescovo, Riva di Solto, restauro e risanamento conservativo 149.923 euro.
  • Parrocchia S. Maria Assunta, Gandino, rifacimento parziale manto di copertura Basilica di Santa Maria Assunta, 86.544 euro.
  • Parrocchia di San Vittore Martire, Gaverina Terme, La parrocchiale di Gaverina: tempio dello spirito, casa delle arti, 136.000 euro.
  • Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo, Oneta, risanamento conservativo manto di copertura chiesa di San Bartolomeo Apostolo e sostituzione generatore esistente per impianto di riscaldamento 33.077 euro.
  • chiesa Santuario di S. Maria del Fonte, Caravaggio, restauro conservativo degli affreschi e delle decorazioni interne alla Basilica del Santuario Santa Maria del Fonte in Caravaggio. Intervento previsto sulla cupola, tamburo e pennacchi, 150.000 euro.
Brescia
  • Parrocchia di sant’Afra, Brescia, chiesa di Sant’Afra in Brescia – II lotto -, restauro della navata, 150.000 euro.
Como
  • Parrocchia San Lorenzo, Tremezzina, opere di manutenzione straordinaria – chiesa parrocchiale S. Lorenzo, 150.000 euro.
  • Parrocchia di San Gaetano, Brenna, lavori di restauro della chiesa di S. Adriano in Olgelasca di Brenna, 27.000 euro.
  • Parrocchia S. Vincenzo Martire, Claino con Osteno, restauro facciata chiesa S. Vincenzo Martire in Claino – 1° lotto funzionale del progetto, 28.640 euro.
Lecco
  • Parrocchia Santo Stefano, Garlate, restauro conservativo delle superfici esterne della chiesa di Santo Stefano 112.200 euro.
Lodi
  • Parrocchia Santi Gervaso e Protaso Martiri, Marudo, ultimo lotto lavori di ristrutturazione chiesa parrocchiale Santi Gervaso e Protaso Martiri – interventi su torre campanaria, 150.000 euro.
  • Parrocchia Santa Maria della Clemenza e San Bernardo, Lodi, ‘Salviamo una volta del ‘600’, 40.850 euro.
Mantova
  • Santuario di San Luigi Gonzaga, Castiglione delle Stiviere, intervento di consolidamento nonchè di manutenzione straordinaria della copertura del Santuario di San Luigi Gonzaga a Castiglione delle Stiviere, 140.000 euro.

Milano

  • Parrocchia Santo Stefano, Nerviano, restauro conservativo della chiesa Santo Stefano, 125.000 euro.
  • Parrocchia Santi Giacomo e Filippo, Cornaredo, restauro chiesa di Sant’Apollinare in Cornaredo, 57.000 euro.
Monza e Brianza
  • Parrocchia di San Siro Vescovo, Besana in Brianza, intervento di messa in sicurezza nonchè di restauro della facciata principale, 40.948 euro.
  • Parrocchia dei Santi Siro e Materno, Desio, restauro nonchè risanamento conservativo cupola della Basilica dei Santi Siro e Materno, 150.000 euro.
Sondrio

Parrocchia San Lorenzo martire, Fusine, manutenzione straordinaria della copertura, nonchè di deumidificazione e restauro conservativo, 102.338 euro.

Varese
  • Parrocchia Santi Pietro e Paolo, Saronno, ‘Da Saronno all’Oriente: sulle vie dei miracoli di San Francesco e Sant’Antonio da Padova negli affreschi di Giovanni Ambrogio Legnani’, 74.500 euro.
  • Parrocchia Sant’Appiano, Castello Cabiaglio, ‘Turris alta quod rata: intervento di restauro
    conservativo della torre campanaria’, 46.500 euro.

LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...