Crotone, presentato un nuovo sistema moderno, efficace ed equo di gestione delle entrate locali

Crotone, è stato presentato questa mattina nella Sala Consiliare dal sindaco Voce, dalla vice sindaco Parise, dall’assessore al Bilancio Antonio Scandale e da Rocky Rossini della Geropa, la società alla quale è stato affidato il supporto tecnico del nuovo sistema.

Un percorso innovativo che l’assessore Scandale, coaudiuvato dal dirigente del settore Anania e dal funzionario comunale Violapresenti alla conferenza stampa, ha voluto introdurre per ottenere l’ottimizzazione dei processi amministrativi, accelerare l’attività di accertamento dei tributi ed allo stesso tempo garantire che tutti i cittadini contribuiscano in maniera equa.

Sostanzialmente, con il supporto di Geropa, si procederà alla armonizzazione dell’anagrafe tributaria dell’Ente e attraverso la georeferenziazione, l’attribuzione cioè dei dati alla rispettiva ubicazione geografica, avere una mappatura completa e reale del territorio cittadino, delle proprietà private oltre che valorizzare il patrimonio comunale.

Non è l’unica novità sul fronte tributi. L’amministrazione, dopo la recente approvazione delle modifiche al Regolamento comunale, darà la possibilità di accesso al ravvedimento operoso con modalità agevolate per i cittadini che intendono mettersi in regola con i tributi attraverso rateizzazioni oltre che riducendo la percentuale delle sanzioni previste. Si intende stringere un patto con i cittadini, pagare il giusto ma tutti.

Il Comune investe in azioni positive ed in tecnologie moderne per il recupero dell’evasione tributaria ma anche per garantire l’equità della riscossione. Rispetto alla convenzione stipulata con Geropa, la società si impegna a supportare con proprio personale i funzionari dell’Ente garantendo anche la formazione per l’utilizzo degli applicati software, l’aggiornamento delle banche dati comunali, l’attività di ravvedimento operoso, seguire le fasi di rateizzazione dei versamenti.

Il concetto di “pagare tutti per pagare meno” evidenziato nel corso della conferenza stampa non vuole restare uno slogan ma trasformarsi in atti concreti con una corretta e innovativa gestione amministrativa e contabile. Allargare le basi imponibili, incrementare il gettito e ridurre i tempi di riscossione consente anche di ridurre il peso fiscale per i cittadini.

Il Comune di Crotone è il primo comune calabrese ad adottare questo software di georeferenziazione fiscale – tributaria, sistema che offre anche ai cittadini la possibilità della regolarizzazione della posizione tributaria ed ottenere una riduzione della pressione fiscale.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...