Cremona, lettere sulle infrastrutture del territorio dal Ministro Del Micheli e risposta del sindaco Galimberti

Cremona, il 16 giugno scorso il Sindaco Gianluca Galimberti aveva inviato una lettera al Ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli chiedendo le motivazioni per cui che nelle slide del Piano Italia Veloce presentate non era citato il tanto atteso e importantissimo finanziamento per il raddoppio della ferrovia Mantova-Cremona-Milano, in particolare per la tratta Piadena-Codogno.

E neppure vi era riferimento all’elettrificazione della tratta ferroviaria verso Brescia e ad altri interventi sulle ferrovie. Certamente non meno importanti sono gli investimenti sui ponti sul Po, così strategici per tutto il Paese e l’interesse è anche a investimenti ANAS per i collegamenti su gomma della nostra città verso Milano.

In quella lettera il Sindaco scriveva, tra l’altro: “Siamo sicuri che ci sia una spiegazione, poiché sappiamo la tua attenzione ai territori e agli investimenti che li riguardano e sappiamo anche che, in particolare sulla tratta ferroviaria, le assicurazioni sono state molte e anche esplicitate nelle aule del nostro Parlamento. Se gli investimenti non trovassero conferma in atti e programmi sarebbe per noi un grave danno, soprattutto in considerazione di quanto abbiamo subito in questi mesi e anche dell’impegno profondo che stiamo mettendo come sistema per il rilancio e la crescita delle nostre città”.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il Ministro Paola De Micheli, giovedì 19 giugno, ha risposto alla lettera del Sindaco che a sua volta, ringraziando, ha inoltrato al Ministro una nuova lettera nella quale sottolinea alcuni importanti aspetti per lo sviluppo del territorio.

 

 


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...