Cremona, Il Comune aderisce alla Virtual EndoMarch – “Facciamo luce sull’endometriosi”

Organizzata dal Team Italy della Worldwide Endomarch per sabato 27 marzo

Cremona, Una marcia virtuale, un abbraccio collettivo sul web, per informare e sensibilizzare sull’endometriosi. È la Virtual EndoMarch organizzata dal Team Italy della Worldwide Endomarch per il 27 marzo. A marzo in tutto il mondo si celebra infatti il mese della consapevolezza dell’endometriosi. Diversi gli eventi di rilievo internazionale che vengono organizzati con l’intento di favorire la diffusione della conoscenza della malattia.

Il Comune di Cremona aderisce a questa giornata di sensibilizzazione per promuovere la conoscenza e l’informazione sull’endometriosi, malattia cronica a carattere infiammatorio che colpisce una donna su dieci e per la quale, allo stato attuale, non si conosce una cura. In Italia 3 milioni di donne soffrono di endometriosi. Nonostante l’importante impatto sociale e sanitario registrato a causa della malattia, non c’è un’adeguata conoscenza della patologia. Ciò implica l’impossibilità di portare avanti un’azione di prevenzione, soprattutto in età adolescenziale. È necessario, per questo, lavorare affinché di endometriosi si parli il più possibile. A dichiararlo sono le rappresentanti del Team Italy della WorldWide Endomarch ( referente locale Naike Rescalli) un gruppo di donne affette dall’endometriosi e impegnate nelle attività di sensibilizzazione, sostenute anche da familiari e amici, unite dall’idea che insieme si può fare la differenza.

Partecipare all’evento virtuale è facile: bisogna indossare un capo di abbigliamento o un accessorio giallo, scattare una foto e pubblicarla sui social dalle ore 12 di sabato 27 marzo con l’hashtag #lontanemaunite. Inoltre, il Comune di Cremona, rispondendo alla call to action “Facciamo luce sull’endometriosi”, illuminerà di giallo le finestre del Palazzo Comunale: un gesto simbolico dal forte impatto sociale che mira a creare consapevolezza e conoscenza rispetto alla malattia.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Il lavoro del Team Italy non si limita solo al mese di marzo. Diverse sono le attività promosse grazie al supporto delle donne affette da endometriosi, coinvolte e impegnate in prima persone nelle azioni di informazione e sensibilizzazione. Particolarmente importante le interviste realizzate a medici esperti di endometriosi e campagne sui social network, tra cui #IOCIMETTOLAFACCIA – Racconta la tua storia!

Per le donne affette da endometriosi è importante dare voce al loro dolore affinché questo non diventi lo stesso di altre e a quel dolore, quello vero non quello immaginario, si possa dare un nome prima che questa malattia possa procurare danni irreversibili. Proprio per questo alcune donne hanno deciso di mostrare fiere i loro volti, presentandosi come #1su10.

L’auspicio del Team Italy è che le numerose iniziative messe in atto possano rappresentare un volano per tenere alta l’attenzione sull’endometriosi. I numeri di donne affette dalla patologia sono in costante aumento e i danni provocati dalla malattia sono emblematici: l’endometriosi è una malattia dall’elevato impatto sociale. Non si può più ignorare l’esistenza né della patologia, né di noi donne affette da endometriosi. Da qui l’invito a sostenere la marcia e a contribuire a questa battaglia di conoscenza e sensibilizzazione.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...