Coronavirus, vicepresidente Sala: ‘I dati sono positivi perché i contagi scendono’

 ‘Scaricate l’App “allertaLOM” e compilate questionario ogni giorno”

Milano, 30 Aprile 2020 –  “I dati sono positivi perché i contagi scendono. L’Istituto Superiore di Sanità ha accertato che il contagio in tutte le Regioni è calato. Ci apprestiamo a scendere sotto le 600 terapie intensive”.

Lo ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala intervenuto alla diretta Facebook trasmessa sulla pagina di Lombardia Notizie Online.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

“L’app ‘allertaLOM’ – ha proseguito il vicepresidente Sala –  sta funzionando molto bene ed è utilissima perché si integrerà anche con l’app del Governo e ci darà la mappa di come sta andando il rischio di contagio. Ad oggi sono 1.300.000 i cittadini che l’hanno scaricata e abbiamo superato i 3 milioni di questionari compilati”.

I dati richiesti dal questionario sono anonimi: tra le domande rivolte ai cittadini, anche il Comune di residenza e quello in cui si va lavorare, oltre ai sintomi avvertiti.

“Se continuerete a compilare il questionario ogni giorno – ha sottolineato Fabrizio Sala – nella ‘Fase 2’ potremo adottare misure di prevenzione efficaci prima di procedere con quelle di restrizione come il ‘lockdown'”.

“Aiutateci – ha rimarcato il vicepresidente Sala rivolgendosi a chi stava seguendo la diretta Facebook e in generale ai cittadini lombardi – perché aiutando noi aiutate voi stessi”.

Commentando la notizia relativa alla distribuzione gratuita da parte di Regione Lombardia di oltre 5,6 milioni di mascherine, il vicepresidente ha osservato che “Salgono così a 18 milioni le mascherine date ai cittadini per osservare la norma di protezione di naso e bocca. Una norma che hanno inserito anche a New York, in Texas e in Cina: sappiamo che questo modo di comportarsi è utile per rallentare il contagio. Lo sarà ancora di più nella ‘Fase 2’.

A questo proposito, il vicepresidente ha chiarito che “stiamo definendo in queste ore come ci si prepara al 4 maggio: una delle prime misure è la mascherina quando si va all’aperto. La nostra intenzione è ricalcare il provvedimento del Governo”.

“Il 4 maggio – ha concluso – è un giorno importante perché buona parte della Lombardia si muoverà, andrà al lavoro ma ricordiamoci che orami la popolazione ha imparato a conoscere come combattere questo virus. Il buon senso è la prima regola: se rispetteremo le norme di igiene che conosciamo, potremo vincere la battaglia”


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...